La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 19 aprile 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

2,5 milioni di euro per l’edilizia scolastica cuneese

La Provincia ha avviato investimenti per la manutenzione e la sicurezza in otto città della Granda

La Guida - 2,5 milioni di euro per l’edilizia scolastica cuneese

Cuneo – Fossano, Cuneo, Mondovì, Grinzane, Racconigi, Saluzzo, Savigliano e Alba. Sono otto le città dove hanno sede gli edifici di scuole superiori per i quali la Provincia interverrà a breve con lavori di manutenzione e di adeguamento normativo per la sicurezza. Il decreto del presidente Federico Borgna è stato firmato nei giorni scorsi. Si tratta di un ampio progetto di interventi per i quali sono stati assegnati spazi finanziari per il 2018, cioè la possibilità di investire fondi propri tramite mutui per opere urgenti sulle scuole, per una somma totale di 2.460.000 euro.

“Investire in manutenzione sulle scuole è un’attività che non dà nell’occhio – dichiarano il presidente Federico Borgna e la consigliera delegata Milva Rinaudo – ma è fondamentale per assicurare un’attività didattica continuativa e sicura per i nostri ragazzi. Ci riusciremo anche grazie al Governo che ha individuato come prioritari gli investimenti sull’edilizia scolastica, concedendo gli spazi finanziari per intervenire concretamente”.

Di seguito l’elenco in dettaglio delle scuole interessate ai lavori che, lo ricordiamo, ammontano in totale a quasi 2,5 milioni di euro.

Istituto Tecnico commerciale “Tesauro” di Fossano. Per poter disporre di nuove aule, sulla base delle richieste e segnalazioni pervenute e dei conseguenti sopralluoghi,  sono stati individuati alcuni lavori di risanamento conservativo. In particolare si provvederà alla ripassatura parziale del tetto, al ripristino funzionale dei servizi igienici e all’adeguamento normativo degli impianti elettrici al terzo piano, al risanamento di murature e pavimenti deteriorati, oltre alla sistemazione e riparazione dei serramenti, alla manutenzione della centrale termica e a varie tinteggiature: spesa totale 156 mila euro.

Istituto “De Amicis” di Cuneo. La scuola necessita di: rimozione di serramenti obsoleti ed installazione di serramenti esterni a taglio termico, sui lati del fabbricato;    installazione sui nuovi serramenti esterni di vetri camera basso emissivi, con doppia lastra di vetro antinfortunistico; sistemazione scala metallica esterna di sicurezza ammalorata; completamento dell’impianto elettrico e parziale sostituzione dei corpi illuminanti. I lavori ammontano a 700.000 euro.

Palazzetto dello sport “Manera” di Mondovì. Gli interventi sono finalizzati soprattutto all’adeguamento normativo. Si tratta di lavori specifici per un totale di 56 mila euro così suddivisi: opere edili e adeguamento dell’impianto elettrico esistente di ogni locale; interventi sui quadri elettrici e sulle linee elettriche esistenti; sostituzione di prese, tubazioni e canaline, corpi illuminanti e luci di sicurezza danneggiati; adeguamento dell’impianto di illuminazione esterna e utenze bar.

Istituto Tecnico Industriale “Cigna” di Mondovì. Necessita della completa sistemazione dell’impianto elettrico della scuola e della palestra. Sono previsti lavori di sistemazione dei quadri elettrici di distribuzione, del sistema di accensione dell’illuminazione ordinaria, integrazione dell’impianto di rivelazione incendi e dell’impianto di evacuazione sonora, manutenzione straordinaria illuminazione di sicurezza. Il costo totale dell’intervento è di 230 mila euro.

IPA “Barbero” di Grinzane.  La scuola necessita di interventi di adeguamento alle normative antincendio e in parte dell’impianto elettrico per una spesa di 42 mila euro. In particolare è stata individuata la necessità di effettuare lavori di: compartimentazione scale; miglioramento resistenza al fuoco di murature esistenti; posa di porte tagliafuoco, in parte (su scale; adeguamento parziale impianti elettrici.

Istituto Tecnico Industriale, Liceo scientifico e Istituto per Geometri “Eula” di Racconigi. La scuola ha bisogno dell’unificazione dell’impianto elettrico e del suo rifacimento, poiché  attualmente è alimentato da due contatori. Si realizzerà un’opera di razionalizzazione dei quadri di distribuzione e delle principali dorsali di alimentazione, oltre alla sostituzioni delle plafoniere nei laboratori informatici e i punti presa danneggiati. Costo complessivo 109 mila euro.

Liceo Classico e Scientifico “Bodoni” di Saluzzo. Anche in questo caso gli interventi riguardano l’adeguamento dell’impianto elettrico con lavori di manutenzione straordinaria dei quadri elettrici e delle relative linee elettriche, verifica di tutte le linee elettriche, potenziamento ed installazione di nuovi gruppi prese per l’alimentazione delle Lim e delle apparecchiature informatiche, oltre all’illuminazione di sicurezza, la realizzazione di nuovo impianto di allarme incendi automatico per un costo totale di 130 mila euro.

Istituto “Arimondi-Eula” di Savigliano. Necessita di interventi di sistemazione tetto, consolidamenti strutturali e adeguamento normativo. Si procederà al rifacimento del tetto prospiciente piazzetta Baralis, per un grave problema di infiltrazione. L’intervento comprenderà il rifacimento di una porzione del manto di copertura e di parte dell’orditura principale e secondaria. Sono previsti anche interventi di compartimentazione dei vani scala della manica nuova, oltre alla realizzazione di un filtro areato per creare una separazione tra edificio storico e la porzione più recente. Costo totale dei lavori 364 mila euro.

Istituti scolastici vari. Tra le problematiche che devono essere risolte prioritariamente c’è la sistemazione delle coperture dei tetti ed il rifacimento dei servizi igienici per una spesa totale di 673 mila euro. Gli interenti sui tetti saranno eseguiti sui seguenti Istituti: Itgc “Einaudi” di Alba; Ipc “Ferrero” di Alba; Itis “Vallauri” di Fossano; Ipc “Cravetta” di Savigliano. I lavori di sistemazione dei servizi igienici sono previsti a: Liceo Classico e Scientifico “Pellico-Peano” di Cuneo; Iis “De Amicis” di Cuneo; Itgc “Einaudi” di Alba.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.