La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 23 maggio 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Il leghista Flavio Gastaldi doppia il viceministro uscente Andrea Olivero

Alla Camera si profila una netta vittoria del giovane di Genola della Lega che è al 30%, contro il 14 di Forza Italia e il 17,5% del Pd

La Guida - Il leghista Flavio Gastaldi doppia il viceministro uscente Andrea Olivero

Cuneo – Il 60% per cento dei 325 seggi della Camera del collegio Cuneo-Savigliano-Saluzzo è scrutinato e Flavio Castaldi, il giovane candidato della Lega è in pectore il nuovo parlamentare cuneese con il 48%,17% delle preferenze 40.149. Doppia il vice ministro all’agricoltura uscente, Andrea Olivero di Cuneo che si ferma per ora a 19.397 voti con il 23,27% seguito dalla candidata dei 5 Stelle Mirella Ramonda al 21,84%.
Come già al Senato anche alla Camera a vincere nel cuneese è la Lega  sfiora per ora il 30% delle preferenze, distaccando ancora maggiormente che al Senato l’alleato Forza Italia, fermo al 14%, con dietro Fratelli d’Italia di Corsetto a 5% e Noi con l’Italia di Costa che non raggiunge l’1%.  I 5 Stelle che si attestano al 21%, mentre il Pd è fermo al 17,5%, percentuale più bassa che al Senato, con la Bonino di +Europa al 4%.
Allo scrutinio ci sono tutti i voti di Savigliano ma mancano buona parte dei seggi di Cune e Saluzzo, e tutti i seggi di Borgo San Dalmazzo, Boves, Bagnolo, Busca, Caramagna, Centallo, Cavallermaggiore, Castigliole, Peveragno, la valle Vermenagna, Verzuolo e e Villafalletto e diversi altri  paesi per un totale di 186 sezioni scrutinate.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.