La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 22 settembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Da Vignolo a Londra con i gusti della Granda e della valle Grana

L’esperienza di Gonzalo Luzarraga, che giovedì porta nella capitale inglese formaggi, vini, liquori e dolci "made in Cuneo"

Gonzalo Luzarraga, chef di origine cuneese, ora a Londra.

Gonzalo Luzarraga, chef di origine cuneese, ora a Londra.

Cuneo – C’è un po’ di Cuneo anche a Londra, con un’esperienza che vuole lasciare un segno nella capitale del Regno Unito e che sta già facendo parlare di sé: si tratta del ristorante Rigò, nella zona di Fulham, premiato dal Gambero Rosso tra i migliori ristoranti italiani nel mondo e come “The best new opening 2017”. E la cuneesità è nel piatto e nel bicchiere, per la selezione di vini (con tanti piemontesi, anche di piccoli produttori) e per la fornitura di materie prime, con una vasta presenza di “made in Cuneo”, spesso da realtà agricole e artigianali che mettono la qualità al primo posto. Tracce di Cuneo anche nella cucina, perché lo chef e uno dei fondatori di questo ristorante è Gonzalo Luzarraga, nome latino e origini cuneesi: ha trascorso infatti in Granda la sua infanzia e ai fornelli si è “fatto le ossa” a Vignolo, in un piccolo ristorante che operò per alcuni anni, il Marachella. La voglia di imparare e scoprire i gusti lo ha poi portato per anni in giro per il mondo, fino a Londra, dove lo scorso anno ha avviato il Rigò puntando sulla qualità. E giovedì 22 febbraio avrà l’occasione di un “ritorno” ad alcuni gusti molto apprezzati della valle Grana grazie a due appuntamenti, nella serata, entrambi dedicati ai formaggi. Tutto questo con la cooperativa La Poiana di Castelmagno (che per i gourmet d’Oltremanica ha selezionato undici formaggi, soprattutto stagionati), in abbinamento con i vini della Cantina Angelo Negro di Monteu Roero, il genepy de La Spiritosa di Monterosso Grana e la torta fina di Vignolo prodotta da Jose Giraudo.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.