La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 27 maggio 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Ubriachi e cani senza guinzaglio, i residenti protestano

Situazione di disagio per i cuneesi che abitano in zona stazione a cui si aggiunge il pernottamento dei migranti nel sottopasso del movicentro

La Guida - Ubriachi e cani senza guinzaglio, i residenti protestano

Cuneo – I condomini di alcuni palazzi che si affacciano su piazzale della Libertà, tramite il loro amministratore arch. Silvio Parola, hanno segnalato con una lettera al sindaco Federico Borgna, alla vice sindaca Patrizia Manassero e a Paola Olivero, assessore alla Polizia Municipale, la frequente presenza, sotto i portici, di gruppi di persone avvezze al bere e con cani non al guinzaglio.

Situazioni di disagio per gli abitanti della zona che si sommano ad altre, quali la prostituzione nelle ore notturne e il pernottamento dei migranti nel sotto passaggio del movicentro durante il periodo estivo.

A breve giro di posta ha risposto il comandante della polizia municipale, Davide Bernardi: “Da tempo un apposito nucleo della Polizia Municipale è stato incaricato di compiere passaggi mirati, nei pressi dei portici di p.le della Libertà, proprio al fine di contenere e di risolvere i problemi sottolineati. In varie occasioni gli agenti di P.L. hanno anche provveduto a interloquire con le persone stazionanti sotto i portici rendendole edotte circa le lamentele pervenute. Per evitare il degrado dell’area sono stati anche rimossi i velocipedi abbandonati sotto il porticato e si è provveduto a conferire con alcuni titolari di attività insistenti sul piazzale della Libertà al fine di acquisire ogni utile elemento per intervenire con efficacia. Ulteriori passaggi sono previsti nei prossimi giorni con il compito di verificare la sussistenza di eventuali illeciti. Pur rimanendo a disposizione per qualsiasi delucidazione, sottolineo la difficoltà di allontanare le persone segnalate senza eccedere dalle proprie competenze. I controlli degli agenti si prefiggono comunque lo scopo di scoraggiare gli individui summenzionati ad assumere determinati atteggiamenti pur senza compiere azioni risolutive a breve termine”.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.