La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 26 settembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Guido Crosetto torna a correre

L'ex sottosegretario di Berlusconi si presenta oggi sabato a Cuneo

La Guida - Guido Crosetto torna a correre

Cuneo – Oggi sabato 3 febbraio alle ore 17 al Bar Bruno di via Roma 28, Guido Corsetto si presenta ai cuneesi. Candidato alle elezioni politiche del 4 marzo con Fratelli d’Italia, capolista alla Camera non solo a Cuneo ma in tutto il Piemonte e in Lombardia, l’ex parlamentare e sottosegretario alla difesa del Governo Berlusconi, parla del suo ritorno in politica. 54 anni,  ex coordinatore regionale di Forza Italia e tre volte parlamentare e sindaco di Marene, ora presidente della Federazione delle aziende italiane per l’aerospazio, difesa e sicurezza, Corsetto che ha fondato insieme alla Meloni, Fratelli d’Italia torna alla politica attiva.  Dietro di lui, candidato in sei collegi, c’è Monica Ciaburro, eletta nel 2017 sindaco di Argentera, seguita da Marcello Coppo, ex consigliere comunale di Asti, e Cherima Fteitia, assessore al Comune di Alessandria. A Cuneo Saranno presenti la Ciaburro, Andrea Delmastro segretario regionale di Fratelli d’Italia, William Casoni coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia.
Crosetto sarà ospite di Massimo Giletti, domenica 4 febbraio a partire dalle 20,35 nel programma “Non è l’Arena” su La 7.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.