La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 23 luglio 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Cinque cuneesi per Liberi e Uguali

Botta, Giolitti, Paglieri, Di Feo e Dutto sono i candidati per Camera e Senato

La Guida - Cinque cuneesi per Liberi e Uguali

Cuneo – Candidature ufficiali per Liberi e Uguali, la formazione nata dalla scissione col Pd, che ha come leader il presidente del Senato Pietro Grasso. Cinque i cuneesi presenti in lista scelti nell’elenco dei tredici disponibili. Nel collegio uninominale Cuneo, Saluzzo e Savigliano, sarà candidata Barbara Giolitti, 48 anni, avvocato di Borgo San Dalmazzo, già coordinatrice provinciale di Sel, già assessore a Verzuolo e già candidata alle elezioni regionali e provinciali per Sel. Nel collegio Alba, Bra, Mondovì e Fossano il candidato è  Lorenzo Paglieri, 66 anni, avvocato di Alba, già consigliere comunale albese del Pd. Al Senato si candida Claudio Dutto, 62 anni, agronomo, ex dirigente scolastico oggi in pensione, di Vignolo, già candidato del Pd alle elezioni comunali del 2012.

Nel listino proporzionale della Camera, capolista è Federico Fornaro, senatore uscente, seguito da Barbara Giolitti, in terza l’alessandrino Davide Serafin e in quarta posizione un’altra candidata della provincia, Carla Di Feo, pensionata braidese.

Tra i quattro del listino proporzionale del Senato dopo la capolista Nerina Dirindin, senatrice uscente, c’è il cuneese Fabrizio Botta, 48 anni, ora residente a Centallo, impiegato, già consigliere comunale di Cuneo Viva e Pd, seguiti da Claudia Demarchi , sindaco di Fontane Po e Riccardo Giuliani.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.