La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 21 aprile 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

La grande danza in diretta da Londra

Lunedì 23 ottobre "Le avventure di Alice nel paese delle meraviglie" dalla Royal Opera House

La Guida - La grande danza in diretta da Londra

Cuneo – Prosegue, sullo schermo del cinema Don Bosco, la nuova stagione di allestimenti d’opera e di danza trasmessi in diretta via satellite dal palcoscenico della Royal Opera House di Londra. Lunedì 23 ottobre, alle 20,15, l’appuntamento sarà con “Le avventure di Alice nel paese delle meraviglie”, un balletto in tre atti con le coreografie di Christopher Wheeldon e la musica di Joby Talbot. In un pomeriggio assolato, durante una festa in giardino, Alice vede Lewis Carroll, amico dei suoi genitori, trasformarsi in un coniglio bianco. Seguendolo nella sua tana, la bambina sprofonderà in un mondo sotterraneo nel quale vivrà avventure straordinarie, incappando in personaggi bizzarri quanto affascinanti ed invaghendosi del Fante di Cuori, in fuga per aver rubato delle crostate. Alla fine del suo viaggio fantastico, Alice si desterà di soprassalto, domandandosi se il suo fosse davvero soltanto un sogno ad occhi aperti… L’allestimento mostra il meglio del Royal Ballet, accostando mondi sonori contemporanei ad una danza di prim’ordine. Nel cast figurano Lauren Cuthbertson nel ruolo di Alice e Federico Bonelli nei panni di Jack, il Fante di Cuori.L’ingresso intero costerà 12 euro, il ridotto 10.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.