La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 20 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

I primari difendono Livio Tranchida e il nuovo corso del Santa Croce

In risposta a una nota dell'ex direttore generale Corrado Bedogni in merito alle dimissioni della direttrice di presidio Arianna Vitale

Cuneo

La Guida - I primari difendono Livio Tranchida e il nuovo corso del Santa Croce

Il collegio dei primari dell’Azienda Ospedaliera Santa Croce e Carle prende posizione netta a difesa del nuovo corso dell’ospedale e del suo direttore generale Livio Tranchida dopo una nota scritta da Corrado Bedogni, ex direttore generale del Santa Croce che avanzava dubbi e perplessità sulla gestione dell’ospedale steso dopo le dimissioni della direttrice di presidio Arianna Vitale, dopo appena sei mesi dal concorso vinto. BEdogni si chideva “Cosa sta succedndo al Santa Croce di Cuneo?”. Il punto è l’avvicendarsi dell’ultimo anno mezzo dei ruoli apicali dell’azienda e l’abbandono di medici.
Ma la risposta dei primari è netta: “Oggi l’ASO Santa Croce e Carle è un’Azienda sana: ha chiuso in pareggio di bilancio, la produzione nel primo quadrimestre del 2024 ha raggiunto il valore del 106% rispetto al 2019, garantisce ai pazienti, che si affidano alle sue cure, la competenza dei sui professionisti e di giovani Direttori di Struttura”.

Gentile Direttore,
Il Collegio dei Primari dell’ASO Santa Croce e Carle di Cuneo esprime rammarico per l’articolo pubblicato da un giornale online cuneese a firma del dr. Corrado Bedogni.
La divulgazione di notizie, seppure veritiere ma non contestualizzate, può indurre a valutazioni affrettate non rispondenti alla attuale realtà del S. Croce, realtà ben lontana dalle difficoltà vissute nella primavera del 2023.
Le motivazioni delle dimissioni della Dottoressa Vitale rientrano nell’ambito della inviolabile sfera personale. Si ritiene opportuno ricordare che la Dottoressa Vitale ha lavorato con tenacia e
competenza entrando nel merito di percorsi clinici e organizzativi, con empatia e grinta, raccogliendo il plauso dei direttori e dei dirigenti dell’ASO.
Oggi l’ASO Santa Croce e Carle è un’Azienda sana: ha chiuso in pareggio di bilancio, la produzione nel primo quadrimestre del 2024 ha raggiunto il valore del 106% rispetto al 2019, garantisce ai pazienti, che si affidano alle sue cure, la competenza dei sui professionisti e di giovani Direttori di Struttura.
La Direzione Strategica, subentrata nella primavera del 23 alla dimissionaria, ha nominato, nell’arco temporale di 10 mesi, 8 Direttori di Struttura Complessa e un Direttore di SSD. Ha affrontato la carenza del personale dirigente degli anni passati, cogliendo l’opportunità di inserire giovani talenti attratti dalla consapevolezza che possono trovare all’interno dell’azienda le opportunità migliori di crescita professionale e personale. Sono ben 68 dirigenti medici nelle varie discipline che sono entrati a far parte del nostro patrimonio umano e professionale, sostituendo i colleghi che hanno raggiunto il termine del loro percorso lavorativo e coloro che hanno lasciato l’azienda per altri incarichi, così come 60 professionisti infermieri e 15 OSS sono diventati patrimonio umano aziendale.
L’arrivo dei nuovi colleghi e l’esperienza di chi qui ha lavorato ed è cresciuto hanno stimolato la rinascita di uno spirito di gruppo che ha legato i clinici alla direzione generale con un  “comune sentire”  di consapevolezza della qualità e di appartenenza alla squadra, come dimostrato dai risultati del PNE (Piano Nazionale Esiti).
La direzione strategica lavora alla luce del sole e in condivisione sul progetto del nuovo ospedale.
Il Collegio dei Primari si riconosce pienamente nello stile e nel merito dell’operato del Direttore Generale Dr Livio Tranchida.

Per il Collegio dei Primari
Il Presidente
Dott. Giuseppe Lauria

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente