La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 13 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Sette avvisi di garanzia ai consiglieri della Fondazione Cr Torino

Dopo le dimissioni di Fabrizio Palenzona e del suo segretario generale Andrea Varese e i relativi esposti

Torino

La Guida - Sette avvisi di garanzia ai consiglieri della Fondazione Cr Torino

Sette avvisi di garanzie a sette consiglieri della Fondazione CrTorino. L’inchiesta della Procura di Torino su ordine del procuratore aggiunto Marco Gianolgio, ha portato questa mattina, martedì 4 giugno, alla perquisizione negli uffici di via XX Settembre da parte della Guardia di Finanza e la consegna di sette avvisi, a sei membri del consiglio di indirizzo e un esponente del consiglio di amministrazione: Corrado Bonadeo, Paolo Garbarino, Gianluca Gaidano, Michele Rosboch, Franca Mazzola, Davide Franco e Antonello Monti. L’accusa ipotizzata dai magistrati è interferenze illecite sull’assemblea del 19 aprile e poi del 22 aprile. L’indagine parte dagli esposti a suo tempo presentati dall’ex presidente Fabrizio Palenzona e da Andrea Varese, ex segretario generale, spinti alle dimissioni da quello che loro hanno denominato come un vero e proprio “patto occulto”. Secondo l’accusa ci sarebbe un “patto di consultazione” ideato da Corrado Bonadeo fra i 22 consiglieri di indirizzo per pilotare le scelte nelle terne di designazione e le cooptazioni e di conseguenza le nomine anche in altri enti e partecipate.
La perquisizione avviene due giorni prima della convocazione del 6 giugno del consiglio di indirizzo chiamato a rimpiazzare il dimissionario Palenzona, con la giurista Anna Maria Poggi.
Resta da capire che cosa avverrà nelle prossime ore, se il consiglio di indirizzo sarà convocato e se dal ministero del Tesoro arriveranno ispettori per avviare ulteriori e più approfondite verifiche dopo quelle già in corso su atti e documenti richiesti. Oltre a quella di Torino c’è anche la Procura di Roma che ha aperto un fascicolo relativo a presunte violazioni statutarie e normative.

 

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente