La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 15 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Maltempo e piogge, ancora allerta gialla su parte della Granda

Perturbazioni e precipitazioni possono ancora creare situazioni di disagio, almeno nella prima metà della settimana. L'arco alpino potrebbe essere "risparmiato"

Cuneo

La Guida - Maltempo e piogge, ancora allerta gialla su parte della Granda

Non dà tregua alla Granda il maltempo: dopo il violento temporale che ha investito l’area cuneese nel pomeriggio di sabato 18 maggio (a cui si riferiscono le immagini), a metà pomeriggio di oggi è tornata la pioggia, che nelle prossime ore potrebbe incrementarsi. Secondo il bollettino diffuso oggi (lunedì 20 maggio) dall’Arpa Piemonte, per il tardo pomeriggio e la notte e poi per parte della giornata di domani (martedì 21 maggio) è atteso un nuovo peggioramento delle condizioni meteo, con perturbazioni che possono dare origine a temporali improvvisi. Una situazione di instabilità che potrebbe continuare per ampia parte della settimana appena iniziata, accompagnata in qualche caso a forti raffiche di vento e a possibili grandinate. L’allerta gialla diramata dall’Arpa (con timori di allagamenti e caduta alberi) riguarda maggiormente l’area della pianura della Granda e quella orientale, mentre l’arco alpino potrebbe essere investito in misura minore dalle precipitazioni fin dalle prossime ore.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente