La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 22 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

A Borgo un laboratorio per scoprire le antiche arti della tipografia

Gestito dall’associazione týptōpapé ets, verrà inaugurato il 18 maggio

Borgo San Dalmazzo

La Guida - A Borgo un laboratorio per scoprire le antiche arti della tipografia

Sabato 18 maggio apre al pubblico a Borgo San Dalmazzo il laboratorio dell’associazione týptōpapé ets. Si trova in via Bergia 4, luogo in cui la Legatoria Damiano ha fatto storia e che oggi diventa sede operativa dell’associazione. Nel giorno dell’inaugurazione dalle 14 alle 20 si potranno scoprire le antiche arti della tipografia, imparando come si componevano e si cucivano i libri quando non si usavano ancora i computer. Sarà possibile anche stampare personalmente con alcuni degli strumenti storici a disposizione.

L’associazione týptōpapé ets nasce dal desiderio dei suoi fondatori di divulgare la piacevolezza delle antiche arti di stampa e si impegna a mantenerle vive non solo recuperando caratteri (in legno e in piombo) e strumenti antichi ancora in buone condizioni, ma ridandogli vita come ai tempi d’oro. Non è un museo, ma un luogo vivo di arti dove gli associati, attraverso i più diversi strumenti, potranno imparare le antiche arti e realizzare il proprio manufatto a “copiaunica”, permettendo così ai caratteri di ritornare a disegnare parole ricche di emozioni. Un luogo di condivisione, studio e riflessione comune.

Il “manifesto” dell’associazione inizia con “Porto di tutte le arti”: rappresenta bene il suo intento e trae ispirazione da un altro antico manifesto del 1940 redatto da Beatrice Warde, prima donna tipografa. L’associazione propone un “fare lento”, a mano, misurato e a tempo di persona che aiuti a vivere con ironia e serenità il presente.

I fondatori sono Gian Luca Bottini (presidente), Roberto Bosco (vicepresidente) e Monica Damiano (segretario tesoriere).

“Impegnati professionalmente nella tipografia e nella creatività libera, amiamo le antiche arti e siamo guidati dal desiderio di ridefinire le esperienze delle persone con i libri e ogni cosa stampabile. Il nostro credo è che chiunque ami le antiche arti e il fare lento debba avere la possibilità di sperimentarle dal vero – spiegano –. Ciò che vorremmo come fondatori è che tutti gli associati fossero uniti non dalla sola competenza tecnica, ma e soprattutto dall’incrollabile dedizione all’etica del mestiere d’arte. Il nostro intento è di mantenere vive le antiche arti che hanno ancora tanto da raccontare e da donare all’essere umano”.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente