La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 13 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Il futuro dell’Iran in dieci punti, se ne parla a Boves

Venerdì 5 aprile con l'intervento di Khosro Nikzat, presidente dell’associazione medici e farmacisti iraniani in Italia

Boves

La Guida - Il futuro dell’Iran in dieci punti, se ne parla a Boves

L’auditorium Borelli ospita venerdì 5 aprile la serata di solidarietà “I 10 punti per il futuro dell’Iran” di Maryam Rajavi (diplomatica iraniana). Verranno illustrati i 10 ambiti su cui si fonda la lotta per la libertà portata avanti dal Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana. Parteciperanno alla serata Khosro Nikzat (Presidente dell’associazione medici e farmacisti iraniani in Italia), il sindaco Paoletti, gli europarlamentari Gancia e Panza, la deputata Ciaburro, il Presidente dell’Unione Alpi del Mare Baudino, la Presidentessa Anpi Biancotto, la consigliera comunale di Cuneo Mallone e l’Assessore Tecco.

“Il boicottaggio delle elezioni e la sconfitta in Medioriente – si legge nella presentazione di Khosro Nikzat – segna il grande fallimento strategico del regime iraniano che, a sentire i suoi esponenti, si aspetta una tempesta popolare che porterà via con sé tutta la teocrazia dittatoriale, una tempesta guidata da donne organizzate dalla resistenza iraniana con la leadership di Maryam Rajavi. In questa ottica si chiede ai governi occidentali di chiudere le ambasciate iraniane, covi del terrorismo, di inserire i Pasdaran del regime nella lista dei gruppi terroristici e di riconoscere il diritto del popolo iraniano di autodifendersi per rovesciare il regime terrorista dell’Iran”. I punti trattati ed illustrati nella serata, riguardano la sovranità popolare in una Repubblica democratica; libertà di parola, partiti, riunioni, sindacati, stampa e internet; rispetto della dichiarazione universale dei diritti dell’uomo; separazione tra religione e Stato; completa uguaglianza di genere; sistema giudiziario moderno e indipendente. Abolizione della Sharia; autonomia di tutte le etnie iraniane; rispetto della proprietà privata, libero mercato e rispetto dei diritti dei lavoratori; stop alle armi di distruzione di massa e convivenza pacifica; rispetto per l’ambiente. Interverranno alla serata, con ingresso libero e gratuito, Ilva Fontana, Raffaella Bertaina, Michelangelo Pepino, Vera Anfossi, il Trio Flarpinos e il Gruppo Danza Csvalmaira.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente