La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 12 aprile 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Ubriaco fuori strada con l’auto, ferite gravi per l’amico: è a processo

Il fatto avvenne tra San Benigno e Tarantasca, di notte: il conducente riportò tagli a un braccio, condizioni peggiori per il passeggero

La Guida - Ubriaco fuori strada con l’auto, ferite gravi per l’amico: è a processo

Cuneo – Su un lato della strada che da San Benigno conduce a Tarantasca c’era la Fiat Panda rossa ammaccata e sull’altro lato della strada la recinzione danneggiata di un’abitazione. Quando i Carabinieri arrivarono sul posto, verso la mezzanotte e mezza del 23 settembre 2022, inviati dalla centrale operativa, trovarono C. F. in evidente stato di ebbrezza che indicava il proprio compagno di viaggio sdraiato poco più in là, vicino all’abitacolo della Panda, gravemente ferito. “L’ambulanza portò entrambi al pronto soccorso – ha riferito in aula il Carabiniere intervenuto sul posto -: uno dei due in codice rosso, l’altro che ci era venuto incontro con ferite al braccio”. È proprio quest’ultimo a essere stato rinviato a giudizio con l’accusa di lesioni colpose ai danni del proprio amico. Secondo le risultanze dei Carabinieri era lui alla guida del veicolo che andò a sbattere autonomamente contro la recinzione della casa anche se, quando arrivarono i militari, anche l’altro occupante era fuori dall’abitacolo, sdraiato a terra vicino all’auto: “Sul pavimento dell’auto sul lato passeggero abbiamo trovato una delle scarpe dell’altro uomo e il suo portafogli. Abbiamo dedotto che alla guida ci fosse C. F.”, ha riferito ancora il militare al giudice. Tutti e due gli occupanti del veicolo erano risultati positivi all’etilometro con tasso alcolemico superiore a 2 g/l (quattro volte il massimo consentito); mentre l’imputato ebbe solo qualche giorno di prognosi, per l’altro occupante invece occorsero circa 40 giorni per la guarigione. Proprio per acquisire la sua deposizione l’udienza è stata rinviata al 4 giugno (immagine di repertorio).

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente