La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 20 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Quale futuro per l’edificio della stazione di Cuneo?

L'immobile attende da troppo tempo interventi di recupero e una nuova destinazione per i locali inutilizzati. Ordine del giorno in consiglio comunale anche per la Cuneo-Mondovì

La Guida - Quale futuro per l’edificio della stazione di Cuneo?

L’edificio della stazione di Cuneo aspetta da tempo interventi di recupero e una nuova destinazione per i locali vuoti e inutilizzati. Una riqualificazione che dovrebbe essere anche l’occasione per rilanciare un’area al centro di polemiche e richieste di maggiore sicurezza.

La questione è stata tante volte al centro del dibattito politico e ritornerà a essere discussa lunedì sera in consiglio comunale con un’ordine del giorno presentato dai gruppi di minoranza Cuneo Mia e Cuneo per i Beni Comuni. L’ordine del giorno, in caso di approvazione, impegna la sindaca a richiedere nuovamente “a Rfi di intervenire con tempi certi sul fabbricato e sulla struttura della stazione di Cuneo che versa in situazione di grave criticità ormai da troppi anni”.

I consiglieri di opposizione (Claudio Bongiovanni, Luciana Toselli, Ugo Sturlese, Aniello Fierro) chiedono anche alla sindaca di sollecitare Rfi per conoscere i tempi di intervento riguardo la pulizia e sistemazione della linea Cuneo-Mondovì, al centro già di un precedente ordine del giorno approvato un anno fa.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente