La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 18 aprile 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Due nuovi atterraggi notturni del 118 a Mondovì e Verduno

Nuovi siti operativi d’atterraggio in orario notturno per l’Elisoccorso nei due ospedali della provincia

La Guida - Due nuovi atterraggi notturni del 118 a Mondovì e Verduno

Mondovì – Ieri sera lunedì 5 febbraio è stato validato un nuovo sito operativo d’atterraggio in orario notturno per l’Elisoccorso 118, all’interno dell’Ospedale Regina Montis Regalis di Mondovì. Da lì l’Elisoccorso 118 è decollato in direzione Ospedale Michele e Pietro Ferrero di Verduno, per attivare un ulteriore sito operativo in orario notturno. Prima in caso della necessità di trasferire un paziente in orario notturno dall’Ospedale di Verduno, si faceva ricorso, come sito operativo d’atterraggio, al locale campo sportivo di Santa Vittoria d’Alba, che comunque rimane attivo.

“L’Elisoccorso è un tassello fondamentale del Sistema dell’Emergenza sanitaria preospedaliera piemontese gestito da Azienda Zero – osserva l’assessore regionale alla Sanità del Piemonte, Luigi Genesio Icardi – e svolge una funzione di primaria importanza per la Sanità territoriale, proprio grazie alla costante implementazione dei siti autorizzati all’atterraggio notturno. Con queste ultime validazioni di Mondovì e Verduno, attualmente sono 227 i siti operativi utilizzabili dall’Elisoccorso su tutto il territorio regionale, comprese le aree più remote e i rifugi alpini. Abbiamo operativi quattro elicotteri nelle ore diurne sulle quattro basi provinciali, ed in servizio notturno sulla base di Torino, con una media di oltre tremila interventi all’anno. Un modello di riferimento nazionale per efficacia ed efficienza, che si avvale di equipaggi sanitari altamente specializzati nella gestione di pazienti critici ad elevata complessità clinica, coadiuvati da personale tecnico del Soccorso Alpino, in grado di raggiungere il paziente anche in caso di difficoltà ambientali. Per l’estensione e le caratteristiche spesso disagiate della provincia di Cuneo, si tratta di un Servizio di particolare rilevanza che si affianca alle centrali operative 118 e ai mezzi di soccorso terrestri che grazie al personale sanitario, tecnico e volontario garantiscono la risposta sanitaria d’emergenza in ogni contesto a tutti i cittadini”.

Presenti prima l’assessore regionale alla Sanità del Piemonte, Luigi Genesio Icardi,  il sindaco di Mondovì Luca Robaldo, il direttore generale dell’Asl Cuneo 1, Giuseppe Guerra. Poi il vice sindaco di Verduno, Luciano Vero, il direttore generale di Azienda Sanitaria Zero, Adriano Leli, il direttore generale dell’Asl Cuneo 2, Massimo Veglio, il direttore sanitario di Azienda Sanitaria Zero, Gianluca Ghiselli.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente