La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 17 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

I Carabinieri di Cuneo contro le truffe agli anziani

Distribuito un volantino informativo scritto in dialetto piemontese contenente poche ma immediate indicazioni

La Guida - I Carabinieri di Cuneo contro le truffe agli anziani

Prosegue l’impegno dei Carabinieri in provincia di Cuneo nella repressione e nella prevenzione delle truffe e dei furti in danno delle persone anziane, fenomeno attuale che anche in questi giorni ha visto diversi tentativi messi in atto con telefonate da parte di malfattori che si sono presentati come appartenenti alle Forze di Polizia chiedendo soldi per sistemare finti incidenti.

In questo ambito, già lo scorso anno, il Comando Provinciale Carabinieri di Cuneo, con l’intento di mettere in guardia le persone più esposte alle truffe e ai furti, aveva lanciato una campagna di sensibilizzazione mediante l’affissione sugli autobus della società “Bus Company” di manifesti a tema con messaggi di informazione.

Parallelamente ad un’azione di contrasto con indagini mirate svolta da tutti i reparti dell’Arma sul territorio, ieri, presso la sede della UNITRE di Cuneo, alla presenza del presidente Gianfranco Battaglia e di oltre 130 iscritti, è stata presentata una ulteriore iniziativa di divulgazione e sensibilizzazione.

I Carabinieri del Comando Provinciale di Cuneo hanno illustrato e distribuito ai presenti un nuovo volantino informativo scritto in dialetto piemontese contenente poche ma immediate indicazioni per sollecitare l’attivazione delle forze dell’ordine, tramite il numero unico di emergenza 112, di fronte ad ogni situazione anomala, quando si riceve una visita inaspettata a casa da persone che si presentano come appartenenti alle forze dell’ordine o come operatori di società di servizi e chiedono soldi e oggetti di valore.

Nel corso dell’evento il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Cuneo, Col. Giuseppe Carubia, ha innanzitutto ringraziato la Provincia di Cuneo e il suo Presidente, presente all’incontro, che ha sostenuto l’iniziativa dell’Arma, facendo stampare i volantini che verranno distribuiti nel territorio. Analogo ringraziamento è andato al noto filologo prof. Giovanni Tesio, che ha redatto il volantino in piemontese ed ha evidenziato l’importanza del dialetto per le comunità. Nella circostanza il Comandante della Compagnia Carabinieri di Cuneo, Cap. Sergio Pagliettini, ha raccontato alcuni casi concreti registrati nella provincia di Cuneo, sottolineando le modalità più ricorrenti e gli utili accorgimenti da mettere in atto. Il Presidente della Provincia di Cuneo, Luca Robaldo, ha ringraziato l’Arma dei Carabinieri per l’attività sul territorio ed espresso la propria soddisfazione per aver contribuito all’iniziativa.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente