La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 19 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Tenda e Ferrovia in ritardo, perchè? Domanda Chiara Gribaudo

Il tunnel non sarà aperto entro giugno 2024 e la firma della nuova convenzione per la gestione della Cuneo-Ventimiglia rinviata. Le promesse ancora una volta deluse.

La Guida - Tenda e Ferrovia in ritardo, perchè? Domanda Chiara Gribaudo

Limone – Sui ritardi del cantiere del Tenda che non consentiranno l’apertura alla viabilità a giugno 2024 è intervenuta l’on. Chiara Gribaudo: “Hanno continuato a ripetere per mesi, e continueranno a farlo durante la campagna elettorale, che il Tenda-bis sarebbe stato riaperto, guarda caso, a giugno 2024. Un po’ come l’Asti-Cuneo poi si scoprono i ritardi perché, purtroppo, la verità è più dura delle promesse. A questo punto, viste le notizie degli ultimi giorni, vogliamo capire dove sono emerse le criticità e come viene rivisto il cronoprogramma.”

Particolarmente importante è la segnalazione da parte della deputata e vice presidente del PD dell’ennesimo rinvio della firma della Convenzione per la gestione della ferrovia delle Meraviglie che era stata annunciata entro dicembre 2023.

Scrive Gribaudo: “Ma la cosa più grave non è scoprire adesso dei ritardi del cantiere, ma che si è deciso di rinviare la Riunione Intergovernativa che deve rinnovare la convenzione del 1970 sulla Cuneo-Ventimiglia-Nizza. Perché?” E prosegue: “Nel sopralluogo che avevamo compiuto ad ottobre eravamo stati rassicurati sui tempi di apertura almeno della nuova galleria, che però consentirebbe il solo passaggio a senso unico alternato. Ora Cirio richiami Salvini alle sue responsabilità sui 100 milioni che servono per completare i lavori. Anziché mettere i soldi su roboanti piani come lo Stretto di Messina, si mettano i soldi prima per finire le opere incompiute, come farebbe un buon padre di famiglia”.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente