La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 21 giugno 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Il congresso provinciale di Fratelli d’Italia con vista elezioni

Sabato 25 novembre alla Sala Falco della Provincia con un candidato unico alla segreteria che è l’uscente William Casoni

La Guida - Il congresso provinciale di Fratelli d’Italia con vista elezioni

Cuneo  Che cosa sta succedendo in Fratelli d’Italia, il partito della maggioranza di governo che si appresta, secondo i sondaggi, a farla da padrone anche nelle prossime elezioni regionali? Lo si scoprirà probabilmente offi sabato 25 novembre.
Gli equilibri della maggioranza che guida la Regione Piemonte e soprattutto le decisioni del partito che si prospetta come quello più forte alle prossime elezioni di giugno, ovvero Fratelli d’Italia, dipenderanno dai congressi provinciali dei meloniani che si terranno da sabato 25 novembre a sabato 2 dicembre in tutto il Piemonte. Qui si definirà o ridefinirà lo scacchiere della governance del partito a livello regionale che significa anche candidature, posti nel listino e giunta futura.

A Cuneo il congresso si tiene oggi sabato 25 novembre alla Sala Falco della Provincia con un candidato unico alla segreteria che è l’uscente William Casoni, appoggiato dal capogruppo regionale Paolo Bongioanni, Rocco Pulitanò e dalla parlamentare Monica Ciaburro. Sull’altro fronte del partito, quello composto in particolare dagli ex missini, non è riuscita la candidatura di Guido Giordana, sindaco di Valdieri, spinto soprattutto da Pier Antonio Invernizzi e da Paolo Chiarenza.  Quello che ne uscirà dalle votazioni dei tesserati provinciali di sabato pomeriggio sarà un coordinamento composto da 20 elementi, 13 eletti al termine del dibattito congressuale e 7 indicati successivamente dal presidente.
La scelta del gruppo dirigente sarà fondamentale anche per la composizione di lista e listino delle elezioni regionali. In provincia Fratelli d’Italia conta due ministri, Guido Crosetto e Daniela Santanché, che sicuramente avranno un peso anche nelle scelte dei nomi per la Regione. Ma la forza locale del partito in ogni caso conta, almeno nella composizione dei sette nomi da proporre alla direzione nazionale per i cinque posti della lista. La candidatura Bongioanni pare scontata come anche quella di Roberto Russo di Bra e di Federica Barbero Invernizzi, che sembra correrà anche per le europee. Gli altri nomi in corsa sono Fabio Mottinelli, Enzo Tassone, Alberto Deninotti, Noemi Mallone e l’incognita dell’ex leghista Claudio Sacchetto.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente