La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 24 giugno 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Guerre e migrazioni raccontate dal giornalista Domenico Quirico

Circa 300 i conflitti che si sono susseguiti dal 1945 ad oggi

La Guida - Guerre e migrazioni raccontate dal giornalista Domenico Quirico

Cuneo – Sabato  4 novembre alle 21 si parla di “Guerre e migrazioni ” con Domenico Quirico, giornalista e scrittore. È il secondo appuntamento, dopo quello con Mario Calabresi, di “Resistenze di Oggi – Informare per Resistere” organizzato dal Centro culturale  “Don Aldo Benevelli” dell’Associazione Partigiana Ignazio Vian, presso lo Spazio Incontri della Fondazione Crc di via Roma 15 con la collaborazione di Comune di Cuneo e Anpi.
Reporter di guerra, scrittore, corrispondente da Parigi. Domenico Quirico ha ricevuto il “Riconoscimento don Aldo Benevelli 2022”. Il suo lavoro è sempre stato quello di vedere il mondo da vicino e raccontarlo per tutta la vita. Orrori di guerre che Quirico ha vissuto sulla propria pelle, camminando tra le macerie delle città distrutte dove lui stesso dice che “tutto è orizzontale”.
“Domenico Quirico – recita la presentazione di Resistenze di Oggi. Informare per Resistere – racconta da anni la paura che accomuna soldati e civili, l’insensatezza dei conflitti ma soprattutto la necessità di restare  umani, per combattere i fanatismi e mantenere viva la memoria come primo e fondamentale strumento per costruire un futuro di pace. L’articolo 11 della Costituzione italiana dice che l’Italia ripudia la guerra. La scelta del termine “ripudia”, invece che “rinuncia”, racchiude in sé la condanna morale verso gli orrori e la distruzione causati dalla Seconda guerra mondiale e, soprattutto, il rifiuto di ogni propaganda militarista, di politiche e ideologie che giustifichino o nobilitino l’utilizzo della guerra – di aggressione e offesa, oltre che come alternativa legittima allo sforzo diplomatico e al dialogo in caso di controversie internazionali”.
Purtroppo dopo la fine del Secondo conflitto mondiale, il mondo ha continuato a soffrire per la guerra: circa 300 i conflitti. I morti forse decine di milioni. Forse il conto supera quello della Seconda guerra mondiale. L’Africa è il continente con il maggior numero di conflitti, seguito dall’Asia, l’Europa, il Medio Oriente. Ancora oggi per milioni di persone nel mondo i diritti stabiliti dalla Dichiarazione Universale sono solo sulla carta.  Ancora troppi sono  i governi che continuano a calpestare i diritti dei loro cittadini per mantenere il potere e i privilegi di pochi.
Ingresso libero.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente