La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 10 dicembre 2023

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Nasce il Distretto del cibo della frutta tra 44 Comuni

Venerdì 29 settembre alle ore 10 presso la sala conferenza dei Castelli di Lagnasco, si firmerà l’Atto costitutivo

La Guida - Nasce il Distretto del cibo della frutta tra 44 Comuni

Cuneo – Venerdì 29 settembre alle ore 10 presso la sala conferenza dei Castelli di Lagnasco, si firmerà l’Atto costitutivo del Distretto del cibo della Frutta che vedrà coinvolti 44 sindaci di altrettanti Comuni e le associazioni del territorio. L’accordo di distretto era stato firmato il 31 marzo scorso e identifica l’area a vocazione frutticola del Piemonte come principale centro di produzione a livello regionale e tra i più rilevanti a livello nazionale.

Hanno aderito in tutto 44 Comuni, 41 della provincia di Cuneo e tre (Cavour, Campiglione Fenile e Osasco) della Città Metropolitana di Torino. Saluzzo è al centro del Distretto ma ne fanno parte Cuneo, Savigliano e Fossano, fino a comprendere il Cuneese verso sud. Fanno parte del Distretto anche la Camera di commercio di Cuneo, Fondazione Agrion, Polo Agrifood, i rappresentanti dei produttori, Cia, Coldiretti, Confagricoltura, Confcooperative, le otto organizzazioni dei produttori presenti sul territorio (Coop Jolly, Eden Fruit, JoinFruit, Lagnasco Group, Ortofruit, Piemonte Asprofrut, Rivoira, Solfrutta), l’Associazione Pro Cavour, l’Associazione Pro Loco Lagnasco.

L’area della frutta

Distretto della frutta

Distretto della frutta

L’areale frutticolo distrettuale si sviluppa attualmente su oltre 16.000 ettari (15.288,38 ha in Provincia di Cuneo e 942,92 ha in Città Metropolitana di Torino), complessivamente in incremento negli ultimi 10 anni (+ 13,89%). Sono presenti le otto organizzazioni dei produttori e sono operativi oltre 7.000 addetti diretti, a cui si aggiungono quasi 14 mila lavoratori stagionali.
Il comparto evidenzia un forte orientamento verso la produzione di frutta per il consumo fresco; le specie più rappresentate sono mele, kiwi, nettarine, pere, susine e pesche.Ma anche le produzioni di frutta in guscio tra cui, soprattutto, il castagno e il nocciolo, quest’ultimo in forte crescita. Nel territorio di Distretto ricadono quasi l’87% dei meleti coltivati in Piemonte, il 97% delle nettarine, oltre il 76% delle coltivazioni di kiwi, poco meno del 74% dei pereti, il 72% dei susini e il 42% dei pescheti.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente