La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 13 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Valdieri avvia la procedura per riappropriarsi di terreni appartenenti a Vittorio Emanuele II

Il sindaco: "sosteniamo che il problema è di proprietà, di danni erariali e di gestione ottimale di un bene che appartiene alla collettività valdierese"

La Guida - Valdieri avvia la procedura per riappropriarsi di terreni appartenenti a Vittorio Emanuele II

Valdieri – Il Consiglio Comunale di Valdieri ha approvato una delibera finalizzata a rientrare nel possesso di circa 1900 ettari non compresi (secondo il Comune che ha esaminato i toponimi, le evidenze catastali, il valore di mercato e l’effettiva “volontà delle parti”), nel contratto di vendita stipulato tra il Comune di Valdieri e il “Patrimonio privato di Sua Maestà Vittorio Emanuele II Re d’Italia” nell’agosto del 1868 (che comprenderebbe una parte del compendio del Valasco, ferme restando le valutazioni che il Comune si riserva in ordine all’uso civico).

L’area per la quale il Comune ha attivato la procedura di reintegra nel possesso e che sarà oggetto dei necessari adempimenti catastali, è quella a monte del Valasco ed ha una rilevante importanza storica e turistica.

“Proseguiremo – ha detto il sindaco Guido Giordana nel suo intervento agli atti del Consiglio Comunale di giovedì 17 agosto – con convinzione sulla linea adottata, nell’interesse della comunità. Noi sosteniamo fermamente che il problema è di proprietà, di danni erariali e di gestione ottimale di un bene che appartiene alla collettività valdierese”.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente