La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 22 giugno 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Sanità, Fadoi Piemonte denuncia: un terzo dei medici salta i riposi in estate

La carenza di personale in estate costringe i medici a coprire il turno notturno o a svolgere straordinari, sopprimento i giorni di stop

La Guida - Sanità, Fadoi Piemonte denuncia: un terzo dei medici salta i riposi in estate

Cuneo – Secondo Fadoi, la società scientifica di medicina interna, in Piemonte il 33,3% dei medici non sta e non starà a riposo in questi mesi estivi, vedendosi negati i giorni di stop settimanali garantiti per legge.

Si tratta dell’annoso problema della mancanza di personale che, se a livello nazionale è riconosciuto come una mancanza grave, nel cuneese è diventato una vera e propria fonte di disfunzioni del sistema sanitario e del processo di cura. Troppi pazienti, troppe patologie articolate gestite da pochi medici interni, spesso dati in prestito ai Pronto Soccorso. Nei mesi estivi poi c’è l’esigenza di garantire la disponibilità anche durante le ferie, dunque i dottori sono costretti o fare straordinari o a coprire – in aggiunta – il turno di notte.

“Le nostre strutture di medicina interna garantiscono la gestione di ammalati complessi e comorbidità per cui si tratta di reparto in cui l’assistenza non può definirsi a bassa intensità, come ancora veniamo categorizzati. – commenta Gianlorenzo Imperiale, presidente Fadoi Piemonte – Molte fra le strutture hanno già cronicamente carenze di organico e se a questo aggiungiamo la complessità degli ammalati diventa consequenziale che il carico di lavoro è, di per sé, maggiore”.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente