La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 17 aprile 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Insultò i “civich” cuneesi, il risarcimento va in beneficenza

La denuncia per danni di immagine e poi la remissione della querela, a seguito della donazione

La Guida - Insultò i “civich” cuneesi, il risarcimento va in beneficenza

Cuneo – È stato devoluto in beneficenza dalla Polizia locale del capoluogo il ricavato di un risarcimento danni: la donazione è stata effettuata all’associazione Fiori sulla Luna.
Si tratta di una cifra legata a un risarcimento danni di immagine destinato al comando dei “civich” cuneesi.
“Alcuni mesi fa – come riferito dal Comune – una pattuglia del Nucleo di Polizia commerciale della Polizia locale in servizio di ispezione presso il mercato di piazza Galimberti veniva oltraggiata da un operatore commerciale, immediatamente deferito all’autorità giudiziaria. A distanza di qualche mese, a seguito dell’avvenuto risarcimento danni, veniva rimessa la querela presentata nei confronti del commerciante e richiesto, come risarcimento di immagine del comando, a titolo simbolico, il versamento della somma di denaro all’associazione Fiori sulla Luna di Cuneo, realtà che si occupa non solamente di bambini disabili ma anche delle loro famiglie. L’associazione, composta da un gruppo di volontari che, insieme ad eccellenti professionisti e in collaborazione con i medici della Neuropsichiatria infantile di Cuneo, si occupa di creare opportunità ludico riabilitative per bimbi disabili”.
“Il nostro scopo – dice il comandante della Polizia locale cuneese, Davide Bernardi – è quello di far rispettare le regole e, così come siamo disposti ad assumerci le responsabilità nel caso in cui sbagliamo, non tollero attacchi al personale che opera con professionalità e dedizione. Tuttavia di fronte alla riparazione ed alle scuse presentate riteniamo chiuso l’argomento; e rincuora il fatto che a beneficiarne sia una nobile associazione che si occupa di bambini. Ne approfitto, altresì, per un monito: il comando da anni si batte per perseguire, nelle opportune sedi giudiziarie, coloro che oltraggiano gli agenti nell’espletamento delle proprie funzioni. Varie denunce, nel tempo, sono anche state presentate nei confronti dei cosiddetti. ‘leoni da tastiera’ che preferiscono ‘colpire’ a distanza, dietro la protezione di uno schermo, anziché confrontarsi direttamente con noi”.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente