La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 22 marzo 2023

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Dalla Regione fondi per la messa in sicurezza del territorio

In arrivo nella Granda 862.900 euro destinati a 31 interventi

La Guida - Dalla Regione fondi per la messa in sicurezza del territorio
Alluvione

 

Torino – Argentera, Bagnolo Piemonte, Barge, Castino, Cossano Belbo, Dogliani, Farigliano, Gorzegno, Gottasecca, Marmora, Monastero di Vasco, Monasterolo, Casotto, Mondovì, Monesiglio, Montaldo di Mondovì, Pamparato, Pietraporzio, Pontechianale, Sinio, Treiso, Viola. Sono questi i 22 Comuni della provincia di Cuneo che beneficeranno dei contributi stanziati dalla Regione Piemonte per lavori di messa in sicurezza del territorio. In totale alla Granda dovrebbero essere assegnati 862.900,49 euro, destinati a 31 interventi.
L’erogazione rientra nell’ambito dello stanziamento di oltre 2 milioni di euro (per la precisione 2.188.840,49 euro) messi dall’ente a disposizione di 54 Comuni e della provincia di Asti per 66 interventi volti a fronteggiare i danni occorsi al patrimonio in caso di calamità naturali. Con questi soldi si potranno realizzare lavori di somma urgenza e di ripristino di opere a rischio come la messa in sicurezza degli edifici e dei versanti naturali, il ripristino della viabilità, la sistemazione di strade comunali, la sistemazione idraulica di tratti d’acqua, il rifacimento di ponti, strade e canali.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente