La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 7 dicembre 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Deceduti sulle strade della Granda, superato il livello pre pandemia

Nei primi sei mesi del 2022 ci sono stati 20 morti, da aggiungere ai numerosi feriti, con un'indice di mortalità 4,5% (il più alto del Piemonte)

La Guida - Deceduti sulle strade della Granda, superato il livello pre pandemia

Cuneo – Il bilancio dei primi sei mesi dell’anno per gli incidenti stradali nella Granda si chiude con 20 morti a fine giugno (che diventano 21 con il decesso di domenica sera 3 luglio). La quota di decessi quindi ha raggiunto e superato il livello pre pandemia del 2019, che da gennaio a giugno aveva fatto registrare 19 decessi sulle strade cuneesi.

Fa notizia il tasso di 50% di incidenti in moto, solo due i pedoni e un ciclista. Il mese più funesto anche quest’anno è stato maggio, con 6 morti. Ai dati inoltre sono da aggiungere i feriti. La fonte Istat ne riporta 1.218 al 31 dicembre 2020 avvenuti negli 860 sinistri in provincia di Cuneo, con un indice di mortalità del 4,5% che è ancora una volta il più alto del Piemonte e più del doppio del dato medio nazionale (2,02%).

Le cause sono spesso le stesse: velocità, sorpassi, distrazione alla guida, mancate precedenze, in alcuni casi malori o problemi di salute. Le condizioni delle strade non aiutano, ma il fattore che incide più di tutti sono le distanze tra i piccoli centri (per la vastitàdel territorio) e l’assenza di grandi infrastrutture di comunicazione: questo obbliga i cittadini ad utilizzare la normale viabilità comunale o provinciale per gli spostamenti quotidiani di lavoro o altro.

La progressiva ripresa degli spostamenti e delle attività lavorative post-Covid riportano nella norma il bilancio dei morti che era sceso a 12 nel 2020 per il lockdown, risalendo a 18 nel primo semestre 2021. I dati sono forniti dall’Ufficio Stampa della Provincia di Cuneo.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente