La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 25 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Scuole, le regole delle quarantene e il ritorno alla Dad

La Regione sta recependo le indicazioni ministeriali che entro il 17 novembre dovranno entrare in funzione

La Guida - Scuole, le regole delle quarantene e il ritorno alla Dad

Cuneo – Cambiano le regole per la gestione dei casi positivi nelle scuole. Si continua con le quarantene e ritorna la Dad, a seconda dell’età degli studenti, al numero di casi positivi presenti in una classe e alla copertura vaccinale o immunitaria degli studenti, ovvero alla positività o meno di docenti e operatori scolastici.

Sono le indicazioni del ministero che la Regione sta facendo proprie e che dovrà rendere attuabili entro il 17 novembre. In particolare, tra le novità, si segnala che per i bambini sotto i 6 anni  è prevista la quarantena di 10 giorni dell’intera classe anche in presenza di un solo caso positivo.
Per la scuola prima e secondaria, in caso di un solo caso positivo tra gli studenti si procederà a testare l’intera classe con tampone (molecolare o antigenico) e a far rientrare a scuola i soggetti negativi che dovranno sottoporsi ad un ulteriore tampone dopo 5 giorni per riscontrare eventuali positività emergenti.
In presenza di due casi positivi nella classe, per i soggetti vaccinati/negativizzati negli ultimi 6 mesi non verrà attivata la quarantena ma si procederà con un tampone che, se negativo, dovrà essere ripetuto dopo 5 giorni; è prevista invece la quarantena per i non vaccinati/negativizzati da più di sei mesi.
In presenza di tre o più casi positivi scatta la quarantena per l’intera classe.

“In riferimento alle nuove Indicazioni ministeriali per l’individuazione e la gestione dei contatti di casi di infezione da SARS-CoV-2 in ambito scolastico, – dice Pietro Presti, consulente strategico Covid del Piemonte –  la Regione Piemonte sta procedendo a definire le modalità di attuazione che saranno pienamente operative su tutto il territorio regionale entro mercoledì 17 novembre, anche al fine di garantire il miglior raccordo possibile con il mondo scolastico data la complessità della nuova gestione dei casi”.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente