La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 24 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Si staccano pezzi dalla facciata della scuola Luigi Einaudi, marciapiede bloccato

Su corso Galileo Ferraris si sono staccati dalla facciata della scuola finendo sul marciapiede davanti, fortunatamente durante la notte e in un giorno festivo

La Guida - Si staccano pezzi dalla facciata della scuola Luigi Einaudi, marciapiede bloccato

Cuneo –  Si sono staccati dalla facciata della scuola finendo sul marciapiede davanti, fortunatamente durante la notte e in un giorno festivo. Alcuni elementi della facciata, dei travertini delle finestre, della scuola primaria “Luigi Einaudi” sul lato corso Galileo Ferraris, si sono staccati andando in mille pezzi. I vigili del fuoco sono intervenuti per un sopralluogo hanno impedito l’accesso a tutto l’ampio marciapiede con il nastro bianco e rosso, su corso Galileo Ferraris dall’angolo di via Quintino Sella fino al portone centrale.
L’accesso alla scuola questa mattina lunedì 4 ottobre non è stato impedito dall’altro lato dell’edificio, ma controllato da vigili urbani e dal personale della scuola per l’ingresso in sicurezza degli alunni. Ora si attendono le transenne per impedire a chiunque di passare sul marciapiede e un controllo immediato dello stabile su cui ci sono più di 400 alunni delle scuole elementari e sul lato di via Schiaparelli anche alcune classi del Liceo Musicale.

“Abbiamo chiesto con una comunicazione d’urgenza inviata domenica massima collaborazione ai genitori nel seguire le indicazioni del responsabile di plesso per l’ingresso in sicurezza degli alunni all’interno dell’edificio – spiega il dirigente scolastico Rosanna Blandi – E la collaborazione è stata ottima questa mattina. Ma abbiamo chiesto immediato controllo da parte dell’Amministrazione comunale per la sicurezza di tutte le facciate dell’edificio. Poteva essere un incidente molto pericoloso per gli alunni ma anche per li pssanti. Abbiamo bisogno di sicurezza e che il Comune garantisca che non ci sono problemi. I nostri alunni e le loro famiglie devono essere tranquilli. Ci è stata detto che non sussistono evidenze che richiedano la chiusura immediata del plesso ma ora il controllo è necessario per tutti”.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente