La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 19 giugno 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Ritratto di una donna in ricerca di “cose sane”

Camilla, nome di battaglia di un’ostetrica nella guerra partigiana a Barge e negli anni successivi

La Guida - Ritratto di una donna in ricerca di “cose sane”

Giusto riconoscimento quello che apre l’introduzione firmata da Livio Berardo, già presidente dell’Istituto storico della Resistenza e della Società contemporanea di Cuneo. Non riguarda tanto l’onore, di futura memoria, ma sul momento certo un onere non leggero per Barge di aver ospitato la nascita della prima formazione partigiana in provincia, due giorni prima della più conosciuta banda del Colletto. Piuttosto è da rislevare l’affermazione del ruolo centrale nella lotta partigiana svolto dalle donne: “Le uniche che partecipavano alla guerra partigiana non per ‘obbligo’, ossia per sfuggire alla coscrizione salotina, insomma le uniche pienamente volontarie”.
E la figura di Maria Rovano, ostetrica di Barge, nome di battaglia “Camilla” è esempio evidente di questa realtà cui non sempre è stato dato il giusto peso. A questa donna è dedicato la ricerca che riprende, amplia e aggiorna uno studio svolto qualche anno fa dagli allievi del Liceo linguistico di Saluzzo.
La figura di Camilla viene delineata ricorrendo prima di tutto alle sue stesse dichiarazioni rilasciate nel corso di alcune interviste. L’intenzione, che traspare fin dall’inizio, ed è conferma di quel riconoscimento di cui si diceva, è quella di cogliere questa donna nella vita del paese.
Come altre donne, Camilla è una partigiana che combatte la sua lotta a diretto contatto con le forze di occupazione e avendo sotto gli occhi sempre i suoi stessi compaesani. Per questo sente fino in fonod la responsabilità nei loro confronti.
Si definisce sempre “alla ricerca di cose sane e -aggiunge- ho avuto la fortuna di trovare nella guerra partigiana un momento di cose sane”. Lontana da ogni celebrazione retorica, la presentazione di Camilla si allunga anche agli anni successivi il 1945. Questo “dopo” è però un ricordo velato di amarezza: “ho sempre cercato la strada migliore e in realtà, dopo, una buona strada non l’ho più vista con altrettanta chiarezza”.

 

Camilla
di Autori Vari
Fusta
16,50 euro

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente