La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 20 giugno 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Peggiora la situazione a Cuneo

Il Coc comunica dati in preoccupante aumento: 65 persone positive, 126 in isolamento domiciliare e 4 decessi. Oltre un terzo dei contagi riguarda soggetti con meno di 50 anni

La Guida - Peggiora la situazione a Cuneo

Cuneo  – Nella riunione del 24 marzo il Centro Operativo Comunale di Cuneo registra purtroppo il peggior incremento giornaliero percentuale dall’inizio dell’emergenza, 65 le persone finora risultate positive al test del Coronavirus, 126 quelle in isolamento domiciliare e 4 decessi (dati aggiornati a lunedì alle 14). Preoccupa anche il fatto che oltre un terzo dei contagi riguarda cittadini con meno di 50 anni. Numeri che rendono necessario ribadire il divieto a tutte le persone di trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati in comune diverso da quello in cui si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute. Risulta fondamentale che i soggetti che presentano sintomi da infezione respiratoria e febbre (maggiore di 37,5° C) contattino il proprio medico curante e non lascino la propria residenza o dimora abituale limitando al massimo i contatti. Oltre al divieto assoluto di accesso ai Cimiteri, alle aree cani, ai parchi gioco, alle aree verdi di Villa Sarah, Pinetina, Giardini Fresia e Parco Fluviale Gesso e Stura, ricordiamo che l’accesso agli esercizi commerciali è limitato ad un solo componente del nucleo familiare (salvo comprovati motivi di assistenza ad altre persone) ed è vietato l’assembramento di più di due persone nei luoghi pubblici. A tal proposito, Poste Italiane ha comunicato che per limitare al massimo gli accessi e gli assembramenti nei propri uffici, il pagamento delle pensioni di aprile è stato anticipato al 26 marzo e il ritiro dovrà essere effettuato rispettando un calendario scaglionato per iniziale del cognome consultabile sul sito www.poste.it (in caso di necessità rivolgersi al numero unico del Comune 0171/444444). Inoltre, in accordo con il Comune, presso gli uffici postali del territorio saranno presenti volontari della Protezione Civile che si occuperanno di regolamentare gli ingressi in sicurezza.

In ultimo alcune informazioni e raccomandazioni che è bene ricordare:

– si consiglia di consultare il sito istituzionale www.comune.cuneo.it per verificare le aperture degli Uffici Comunali e i contatti telefonici di rifermento

– per evitare il più possibile gli spostamenti, nella sezione del sito “Coronavirus, Gestione della situazione a Cuneo” (alla pagina http://www.comune.cuneo.it/emergenza-covid-19-a-cuneo/attivita-commerciali-che-effettuano-consegne-a-domicilio.html) è pubblicato un elenco di attività che effettuano servizio di consegna della spesa e i numeri di telefono delle farmacie (da contattare per verificare le modalità del recapito dei medicinali a domicilio)

– per informazioni e per segnalazioni di situazioni non coerenti con le disposizioni, è attivo il numero unico 0171/444444, operativo tutti i giorni dalle ore 9 alle ore 18

– è possibile iscriversi al canale sms della Protezione Civile (cliccare sul bottone “Servizio Sms Protezione Civile” presente nell’home page del sito www.comune.cuneo.it, si verrà indirizzati ad una pagina con tutte le istruzioni per iscriversi al servizio)

 

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente