La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 22 maggio 2019

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Pneumatici, non si può circolare con quelli invernali

Attenzione alle multe, vanno sostituite le "gomme da neve" per circolare in sicurezza

Cuneo – Attenzione alle multe, e ancor prima alla sicurezza: da oggi (giovedì 16 maggio) scatta il divieto di circolare con pneumatici invernali, o comunque non adatti alla circolazione con temperature “normali” per la bella stagione e secondo i parametri riportati sul libretto del veicolo.
È terminato ieri il mese di “transizione” dopo il termine dell’obbligo di pneumatici invernali, dal 15 novembre al 15 aprile: chi non li sostituisce rischia multe elevate (da 419 a 1.682 euro, oltre al ritiro della carta di circolazione e all’invio dell’auto alla revisione). Dal 16 maggio al 14 ottobre, quindi, non è consentita la circolazione con pneumatici “M+S” (fango e neve, nella denominazione internazionale) con codici di velocità inferiori a quelli riportati sulla carta di circolazione.
Nei cinque mesi di obbligo di pneumatici invernali, in provincia di Cuneo la Polizia stradale ha effettuato controlli, con 2.317 pattuglie, di cui 1.449 in autostrada, con l’impiego di 5.000 agenti. Sono stati controllati in totale 11.665 veicoli (di cui 9.236 in autostrada), quasi tutti nazionali; le multe elevate sono state 5.935 (di cui 5.784 per violazioni non specifiche). Tra le contestazioni, quelle legate a pneumatici erano in gran parte per il battistrada non adeguato, inferiore rispetto a quanto prescritto, oppure per anomalie sulla parete laterale; oppure per la mancanza di pneumatici o di catene a bordo.
“Le anomalie degli pneumatici – ricordano dalla Polizia – espongono i conducenti a un elevato rischio di incidente stradale, per cui per viaggiare in sicurezza occorre richiamare l’attenzione sull’importanza di un’efficiente manutenzione del veicolo”.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.