La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 26 giugno 2019

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

A Carrù una scuola di Quiddich

A partire dal 16 gennaio i ragazzi carrucesi potranno prendere lezioni del gioco più famoso di Harry Potter

La Guida - A Carrù una scuola di Quiddich

Carrù – La magia di Harry Potter, il personaggio creato dalla fantasia della scrittrice J.K. Rowling torna ad affascinare e in questo caso apre alla competizione sportiva del quidditch in versione “babbana” (per non maghi). Ad essere coinvolti sono gli alunni di quinta elementare e delle medie che a cavalcioni di una scopa non volante, evitando bolidi e scagliando pluffe andranno all’inseguimento del famoso boccino d’oro di Hogwarts. A partire dal 16 gennaio e per tutti i mercoledì pomeriggio fino al mese di maggio, i ragazzi carrucesi potranno prendere lezioni di quidditch tenute da Octavia Tulbure, pilastro dei Queen Tauros, compagine torinese di recente fondazione. Poi in primavera potranno partecipare al torneo dimostrativo previsto e aperto al pubblico, al quale saranno iscritte altre squadre di quidditch del Piemonte e della Lombardia. La disciplina sportiva di Harry Potter è nata nel 2005 da un’università del Vermont negli Usa. Alcuni studenti hanno fondato l’International Quidditch Association e stilato un regolamento ufficiale che ha poi varcato il mondo divenendo più di un semplice gioco. La profonda valenza educativa della competizione sportiva a squadre miste, ha fatto sì che la dirigente scolastica Maria Paola Longo, su proposta del vicepreside Enrico Rinaldi, lo introducesse come attività extracurriculare. Il progetto del quidditch è sostenuto economicamente con finanziamenti Pon (Programma Operativo del Miur) e Fse (contributi dell’Unione Europea) e una delle clausole per parteciparvi era quella di fare attività sportiva con fratellanza, amicizia, lealtà e perfetta inclusione.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.