La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 15 dicembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Don Luca Favretto lascia Cuneo per Monaco

Dal 1° gennaio svolgerà il suo ministero nella chiesa cattedrale del principato di Monaco

La Guida - Don Luca Favretto lascia Cuneo per Monaco

Cuneo – Dal 1 gennaio 2019, don Luca Favretto lascerà Cuneo per andare a svolgere il suo ministero nella chiesa cattedrale del principato di Monaco, come sacerdote “fidei donum”, vale a dire inviato a svolgere un servizio di alcuni anni in una diocesi diversa da quella di provenienza, in base ad un preciso accordo tra le rispettive diocesi.
Don Luca, 51 anni, nativo di Verona, dall’ottobre del 1991 è un sacerdote della diocesi di Cuneo. Dal 2006 è parroco di Sant’Ambrogio. Laureato in Teologia e in storia dell’arte presso l’università di Genova, è delegato episcopale per il settore cultura, direttore dell’ufficio per i beni culturali ecclesiastici e l’edilizia per il culto della Curia diocesana e del Museo diocesano, direttore dell’ufficio pellegrinaggi, rettore della chiesa di santa Croce, dei santi Giacomo e Sebastiano, rettore della chiesa della Madonna della Riva e cappellano della confraternita della Santa Croce in Cuneo.
Quelle dei “fidei donum”  sono collaborazioni caratterizzate dalla temporalità e regolate attraverso convenzioni tra la Chiesa che invia e quella che riceve. In questo caso tra la diocesi di Cuneo e la diocesi di Monaco.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.