La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 18 dicembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Il “Sunshine Gospel Choir” a Busca

Musica gospel in piazza Diaz sabato 21 luglio, con la rassegna "Suoni dal Monviso"

Busca – Sabato 21 luglio, alle 21, in piazza Diaz,  con ingresso gratuito, nell’ambito della rassegna itinerante “Suoni dal Monviso” realizzata dall’associazione corale “I Polifonici del Marchesato”, ci sarà il concerto del Sunshine Gospel Choir, uno dei migliori cori di musica gospel in Italia, diretto da Alex Negro e composto da 60 coristi.
Il gruppo calca le scene dal 1998, anche se le prime apparizioni risalgono al 1996 come Mdv Gospel Choir e ha all’attivo nove album e un dvd, centinaia di concerti in Italia e all’estero, dove si è esibito in chiese, piazze, programmi televisivi, teatri, ovunque con ampio successo di pubblico e di critica.
Il direttore artistico del gruppo è Alex Negro, responsabile della scelta del repertorio e degli arrangiamenti, che ha creato una formazione multietnica di coristi (professionisti e amatori) tra soprani, contralti, tenori e baritoni, accompagnati dal tenore Joe Nicolosi, dalla soprano Rosanna Russo e da una band professionista di quattro elementi stabili: Paolo Gambino al pianoforte, Michele Bornengo al basso, Federico Memme alla chitarra e Mario Bracco alla batteria.

 

 

 

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.