La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 17 ottobre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

In Regione si è parlato della crisi della Burgo

Assegno di ricollocazione e progetti di riqualificazione per i lavoratori

Corteo dei lavoratori della Burgo di Verzuolo

Verzuolo – Per il primo cittadino verzuolese Giancarlo Panero, “quello svoltosi ieri, venerdì 18 maggio, a Torino in Regione, è stato un incontro utile perché verranno i funzionari dell’Agenzia per la mobilità a spiegare il percorso degli incentivi all’esodo. Interessante, anche perché ho spiegato che faremo un incontro sulle idee per il futuro di Verzuolo e quando la Burgo deciderà (quanto prima) potrà far conoscere idee e progetti”.
All’incontro per parlare della crisi della Burgo erano presenti l’assessore regionale al Lavoro Gianna Pentenero, la consigliera provinciale Milva Rinaudo, il sindaco Giancarlo Panero, il responsabile del personale della Burgo Paolo Simonato, oltre alle rappresentanze sindacali dello stabilimento e alle segreterie della Cisl e della Cgil.
Durante il confronto, sono state approfondite le opportunità legate all’assegno di ricollocazione e ai progetti di riqualificazione professionale, previsti per i lavoratori delle aziende in crisi. Sono state date garanzie per attivare questi nuovi strumenti in tempi rapidi e la Burgo sarebbe la prima azienda a sfruttare queste opportunità nella “Granda”.
Dopo l’accordo dello scorso 14 dicembre, sono state ritirate le procedure di licenziamento per 143 lavoratori della cartiera verzuolese, a seguito della chiusura della linea ottava.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.