La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 20 luglio 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Il maestro Oleg Poliansky in concerto

Il pianista di fama internazionale ospite del Conservatorio Ghedini

Il maestro Oleg Poliansky al pianoforte

Cuneo – È in questi giorni ospite a Cuneo il maestro Oleg Poliansky, che presso il Conservatorio Ghedini tiene una masterclass di pianoforte e che nella serata di oggi, giovedì 10 maggio, sarà protagonista di un importante concerto offerto alla cittadinanza, nella sala “Giovanni Mosca”.
Di origini ucraine, ma residente in Germania, a Colonia, il maestro Poliansky vanta una carriera concertistica di respiro internazionale che l’ha visto calcare i palcoscenici delle maggiori sale da concerto europee e non solo, con collaborazioni con importanti orchestre e formazioni da camera. Vincitore di numerosi concorsi internazionali a Tokyo, Montreal, Marsiglia, Cincinnati e Cantù, ha effettuato registrazioni per emittenti radiotelevisive russe e tedesche e la sua linea interpretativa, pur saldamente ancorata in una solida preparazione classica, rappresenta un inno alla sperimentazione e alla creatività.
Per il pubblico cuneese Poliansky eseguirà la Sonata op. 10 n. 3 di Beethoven, la Fantasia op. 49 e la prima Ballata di Chopin, quindi la prima serie di “Images” di Debussy, per approdare infine alle “Réminiscences de Don Juan” di Liszt.
L’appuntamento è fissato alle 21, l’ingresso è libero.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.