La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 21 maggio 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Fossano pretende risposte da Anas sulla tangenziale

Consiglio comunale aperto e fiaccolata per chiedere riapertura ai camion, rimozione macerie e asfaltature

La Guida - Fossano pretende risposte da Anas sulla tangenziale

Fossano – Continua a farsi sentire con forza la protesta del territorio fossanese per chiedere la riapertura completa della tangenziale cittadina, anche al traffico pesante, e nelle prossime settimane è previsto un consiglio comunale aperto, con tanto di fiaccolata verso l’area. Se n’è discusso giovedì 26 in un incontro in municipio, con il sindaco Davide Sordella.
Non ha trovato seguito l’ipotesi di dare vita a un comitato di monitoraggio: si è preferito puntare su un consiglio comunale aperto, a giugno, seguito da una fiaccolata verso il tratto crollato. E sarà invitata anche la direzione nazionale dell’Anas: se non ci sarà alcun rappresentante, il Comune chiederà un incontro a Roma, per avere risposte.
Il punto principale, tra le richieste del Comune, è il ritorno alla normalità per la circolazione stradale, in particolare per i mezzi pesanti. E poi il ripristino delle condizioni viabili: finora il conto delle asfaltature dovute ai danni dei mezzi pesanti sulla viabilità ordinaria è di almeno 400.000 euro. Si chiede anche di giungere presto alla verità e all’accertamento delle responsabilità sulle cause dell’accaduto, oltre alla rimozione delle macerie dall’area del cimitero.
È ormai passato un anno da quel 18 aprile 2017, quando un tratto della tangenziale di Fossano è crollato su via Marene: sotto quel ponte c’era una pattuglia dei Carabinieri (i due militari sono riusciti a mettersi in salvo appena hanno sentito i rumori che hanno anticipato di qualche istante il cedimento; la loro auto di servizio è stata schiacciata), si era appena allontanato un mezzo pesante e in quel momento non stavano passando altri veicoli. Era seguita una lunga chiusura sia della tangenziale sia di via Marene al traffico veicolare, per l’avvio delle indagini, con la successiva rimozione delle macerie (spostate sul vicino piazzale del cimitero). La tangenziale è stata riaperta al traffico a fine anno, ma senza la possibilità di passaggio per i mezzi pesanti: tutto questo si è tradotto in lunghi disagi per la circolazione sul territorio di Fossano e nei dintorni.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.