La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 28 maggio 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Allerta maltempo nel Cuneese Tenda chiuso per allagamento

Nelle prossime ore sono previsti ulteriori incrementi dei livelli dei fiumi e dei corsi d'acqua. A Cuneo disposta la chiusura dei campi da calcio comunali per tutto il fine settimana

La Guida - Allerta maltempo nel Cuneese Tenda chiuso per allagamento

Cuneo – È allerta maltempo su tutto il Cuneese dove le abbondanti precipitazioni di questi giorni hanno causato allagamenti e incrementi significativi dei livelli dei fiumi: arancione in valle Tanaro per rischio idrogeologico, gialla su pianura del cuneese, valli Varaita, Maira e Stura di Demonte e sulla pianura torinese per il transito della piena ordinaria del Po. Secondo i dati emanati dall’Arpa, per quanto riguarda i corsi d’acqua, si avranno incrementi significativi del reticolo secondario e principale fino al pomeriggio di domani nel cuneese, in particolare nel bacino della Stura di Demonte.  A partire dal pomeriggio sono attesi ulteriori incrementi anche nei bacini di Pellice, Maira, Varaita ed il transito della piena ordinaria lungo l’asta principale del Tanaro, da Farigliano ad Asti. Dalla serata è atteso il transito della piena ordinaria del Po, da Carignano a Torino.

Inoltre il tunnel di Tenda è stato temporaneamente chiuso a causa di infiltrazioni d’acqua che hanno causato l’allagamento di un tratto di sede stradale in galleria.
A Cuneo è stata disposta la chiusura dei campi da calcio comunali per tutto il fine settimana.

 

 

 

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.