La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 21 maggio 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Rabino e Beccaria dominano “Sulle strade del Colla”

I giovani portacolori dell'Atletica Saluzzo si impongono nella gara del 25 aprile. Premio speciale per Filiberto Casella (classe 2002) e Giovanni Battista Viale (1937)

La Guida - Rabino e Beccaria dominano “Sulle strade del Colla”
Boves – Trionfo dell’Atletica Saluzzo nella XVII edizione della corsa podistica “Sulle strade del Colla, Trofeo della Resistenza”. Riccardo Rabino e Lorenza Beccaria dominano la tradizionale gara del 25 aprile svoltasi in un clima quasi estivo. Circa 150 gli atleti al via nella manifestazione (organizzata dall’Asd Boves Run) in rappresentanza di atleti provenienti da tutta la regione e

impegnati su un circuito interamente cittadino di 2,5 km da percorrersi quattro volte. Rabino, classe 1998 ha condotto sin dai primi chilometri la gara, fiaccando un po’ alla volta la resistenza dei quotati inseguitori. Sul traguardo l’atleta saluzzese ha chiuso la sua fatica in 32.47 precedento di oltre trenta secondi Manuel Solavaggione (Podistica Valle Varaita), Davide Scaglia (Cus Torino), l’intramontabile Massimo Galliano (Atletica Roata Chiusani) ed Ezio Tallone (Dragonero). Ancora più netto il successo della bovesana Lorenza Beccaria (Atletica Saluzzo, 1997) che ha fatto corsa in solitaria sin dai primi chilometri chiudendo la gara in 38.16, quasi tre minuti meglio delle dirette inseguitrici, le compagne di squadra Mina El Kannoussi e Valentina Gemetto (entrambe reduci da infortunio). Fra gli atleti di casa, da segnalare il bel nono posto assoluto di Mauro Franza in 35.58, all’esordio in questa manifestazione.
Per quel che concerne le categorie, da sottolineare i successi di Filiberto Casella (Roata Chiusani, Allievi), Anna Ballatore (Podistica Buschese, Allieve), Davide Mattio (Podistica Valle Varaita, Jm- Pm), Alessandra Alliney (Atletica Saluzzo, Jf-Pf), Andrea Barale (Roata Chiusani, Sm), Paola Pretto (Atletica Saluzzo, Sf), Ezio Tallone (Dragonero, Sm35), Silvia Carle (Boves Run, Sf35), Massimo Galliano (Roata Chiusani, Sm40), Antonella Taricco (Dragonero, Sf40), Massimo Avagnina (Pam Mondovì, Sm45), Claudia Peano (Boves Run, Sf45), Massimo Galfrè (Dragonero, Sm50), Giuseppina Mattone (Boves Run, Sf50-55), Maurizio Ilarda (Podistica Marene, Sm55), Anna Maria Garelli (Dragonero, over Sf60), Marco Allemano (Podistica Valle Varaita, Sm60) e Andrea Perlo (Avis Bra Gas, Sm65). Fra le società, si sono aggiudicati il Trofeo della Resistenza la Podistica Buschese (25 iscritti), davanti alla Dragonero e Pam Mondovì (15). Premi speciali sono andati agli atleti più e meno giovani al via. Filibero Casella ( Roata Chiusani, nato nel 2002) e Giovanni Battista Viale (Michelin, classe 1937), si sono aggiudicati il riconoscimento messo in palio dalla famiglia del compianto atleta Boves Run Massimo Basiglio. In particolare è stata calorosa la dimostrazione di affetto del pubblico per Viale, esempio di impegno e abnegazione per tutti i podisti. Basiglio, Nathalie Pochard, Bruno Chiaramello e Luca Borgoni (atleti prematuramente scomparsi), sono stati ricordati con un minuto di silenzio prima del via. Al termine della gara lo speaker Nicola Pettorino ha ricordato il prossimo appuntamento promosso dall’Asd Boves Run, la I edizione del “Bisalta Trail”, in programma il 20 maggio.
Pronti per la gara

Pronti per la gara

Premiazioni

Premiazioni

Premiazioni

Premiazioni

Premiazioni

Premiazioni

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.