La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 22 luglio 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Un milione di euro per le elementari di Madonna dell’Olmo

Intervento di riqualificazione energetica per l'edificio scolastico: cappotto, serramenti e impianti per "volare" in classe B grazie a fondi europei

La Guida - Un milione di euro per le elementari di Madonna dell’Olmo

Madonna dell’Olmo – Un milione di euro per la riqualificazione e per l’efficientamento energetico della scuola elementare “Gianni Rodari” della frazione, edificio di fine anni Settanta: è il finanziamento che il Comune ha vinto grazie a un bando europeo dedicato all’edilizia scolastica (ancora su risorse Por Fesr, contributi già ottenuti in passato per l’abbellimento del centro storico).
Il progetto prevede la riqualificazione energetica della struttura (che al piano seminterrato ospita anche il salone della Pro Loco): all’esterno verrà realizzato il cappotto termico, con nuovi infissi ad alte prestazioni di isolamento energetico e con vetrate di sicurezza.
Per la parte impiantistica, la centrale termica verrà sostituita e verranno installate le valvole termostatiche sui radiatori; nuovi impianti a pompa di calore anche per i boiler. Dopo questi lavori, la classe energetica dell’edificio passerà dalla classe G (la più bassa, in questa graduatoria) alla classe B. L’appalto è previsto per la fine dell’anno; i lavori, da affidare a inizio 2019, si concluderanno entro la primavera del 2020.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.