La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 20 luglio 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

In Provincia per discutere della circonvallazione di Demonte

La Guida - In Provincia per discutere della circonvallazione di Demonte

Cuneo – Il vice presidente della Provincia, Flavio Manavella, ha incontrato giovedì 9 novembre a Cuneo una delegazione di residenti di Demonte per discutere sulla vicenda della circonvallazione stradale che servirà ad evitare  il passaggio in centro paese degli oltre 500 tir in media al giorno, destinati ad aumentare con l’ampliamento della stabilimento che imbottiglia acqua delle Fonti di Vinadio. All’incontro era presente anche l’ingegnere della Provincia, Riccardo Enrici, responsabile della viabilità per i reparti di Cuneo e Saluzzo.La strada statale 21 della valle Stura è di competenza Anas. Il ministero delle Infrastrutture ha stanziato 52 milioni di euro per la circonvallazione di Demonte che non passerà dalla vecchia strada militare, ma sotto il Podio con un tunnel fino al torrente Cant. L’Anas ha definito il progetto preliminare, concluso i carotaggi e le verifiche e il progetto definitivo sarà presentato a breve alla Regione, con la possibilità appaltare i lavori e finalmente iniziare il cantiere. La delegazione demontese ha proposto di utilizzare nel frattempo la strada sul lato destra Stura per far salire i camion (a senso unico) da Festiona fino a Vinadio. La Provincia verificherà questa ipotesi con l’Anas e con gli enti locali nel tentativo di ridurre il disagio dei residenti.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.