La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 12 aprile 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Entro la fine del 2024 da Cuneo ad Asti tutto in autostrada (video)

”È sicuro - dice il presidente Cirio - perché è un lotto ingegneristicamente facile, senza grandi campate di viadotti e senza gallerie"

La Guida - Entro la fine del 2024 da Cuneo ad Asti tutto in autostrada (video)

Alba – È partito il cantiere dell’ultimo lotto dell’autostrada Asti-Cuneo che si concluderà nel 2024: nei giorni scorsi l’azienda che deve eseguire i lavori ha ottenuto l’accesso alle aree e sono partiti gli interventi per gli ultimi 5 chilometri in continuità, come previsto, con quelli conclusi del lotto II.6.B. “È sicuro – dice il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio – sarà conclusa entro la fine del 2024 come da contratto, perché è un lotto ingegneristicamente facile, senza grandi campate di viadotti e senza gallerie”.

L’ha annunciato oggi il presidente Cirio, che ha svolto un sopralluogo all’area del nuovo cantiere a margine della conferenza dei servizi convocata per le opere complementari alla realizzazione dell’ultimo tratto. Alla conferenza ha partecipato anche l’assessore ai trasporti Marco Gabusi.
“Oggi partono i lavori dell’ultimo lotto per arrivare entro il 2024 al completamento dell’autostrada Asti-Cuneo. Voglio ringraziare per il grande lavoro di questi mesi il ministero dei trasporti a cui abbiamo chiesto di poter adottare per l’autostrada una nuova denominazione. Si chiamerà “Autostrada del Tartufo”, per celebrare il frutto più prezioso di Monferrato, Roero e delle Langhe”, dichiara il presidente della Regione Alberto Cirio.
“In 4 anni siamo passati da un’opera che non aveva finanziamento e autorizzazioni alla certezza che si completerà con tutte le opere richieste dai territori: un lavoro di squadra che parte dai Comuni e ha visto protagonista la Regione” aggiunge l’assessore ai Trasporti Marco Gabusi.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente