La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 22 febbraio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Cuneo Volley, inaugurata la Foresteria di Fiöi a Spinetta

Alla presenza delle istituzioni locali e regionali il presidente Costamagna ha tagliato il nastro all’interno della rinnovata casa dei giovani biancoblu

La Guida - Cuneo Volley, inaugurata la Foresteria di Fiöi a Spinetta

Cuneo – Si è tenuto oggi il taglio del nastro della nuova Foresteria Fiöi a Spinetta, casa dei giovani del Cuneo Volley per la prossima stagione.

Presenti il Consigliere regionale Paolo Bongioanni, l’Assessore allo Sport Valter Fantino e il Consigliere dell’ATL Cuneese Rocco Pulitanò insieme al Presidente del Club biancoblu Gabriele Costamagna, il Dg Davide Bima e i soci Alessandro Marino e Guido Becchis.

Attualmente sono 5 gli atleti ospitati nella foresteria, di cui: due provenienti da Taranto, Simone Bianchi centrale del 2006 e Andrea Vacca schiacciatore del 2007; Giulio Colasanti centrale del 2006 e poi i più grandi, due atleti del 2005 provenienti dall’hinterland torinese, lo schiacciatore/opposto Roberto Girotto e Giulio Parrini, al secondo anno a Cuneo come schiacciatore. A parte quest’ultimo, per tutti gli altri quella di quest’anno è la prima esperienza fuori casa inseguendo la passione per la pallavolo.

“Negli ultimi tre mesi – dichiara il presidente del Cuneo Volley – abbiamo lavorato a questo primo tassello importante del progetto Fiöi, con un investimento notevole, perché crediamo che la formazione dei talenti non sia solo quella che si ottiene all’interno del campo da gioco, ma anche quella che avviene a livello personale, affrontando una stagione fuori casa, responsabilizzandosi, vivendo con coetanei. Il taglio del nastro vuol essere di stimolo per tutto il movimento, perché quello che il Cuneo Volley si predispone di realizzare, viene realizzato concretamente”.

“Sentir dire di voler partire dalla struttura e non dai risultati, è il concetto che fa la differenza. Ragionare di struttura vuol dire creare futuro, avere prospettiva e anche dare un esempio, perché credo ci sia bisogno di esempi virtuosi nel mondo dello sport. Il coinvolgimento degli imprenditori e degli sponsor all’interno del Cuneo Volley credo venga fatto con grande rispetto, non considerandoli solamente come un mero supporto finanziario, ma rendendo ognuno di essi attore protagonista del movimento biancoblu” ha dichiarato Fantino, che ha portato in dono lo stemma di Cuneo come augurio di buon auspicio per il percorso intrapreso.

Così il consigliere regionale Bongioanni: “Credo che vicino a questi ragazzi le istituzioni debbano esserci in modo assoluto, io l’impegno che prendo oggi, ma se ce ne sarà bisogno anche un domani, è proprio quello di stare vicino al Cuneo Volley e ai progetti legati a Fiöi, ai nostri ragazzi”.

“Questo è anche uno sviluppo turistico – ha aggiunto Pulitanò – perché le squadre del Cuneo Volley andando a giocare in trasferta portano con sé la “cuneesità”, quindi sono ambasciatori del nostro territorio. Il nostro è un territorio ricco di eccellenze dall’enogastronomia allo sport e voi ne siete la prova”.

Il direttore generale biancoblu Davide Bima ha voluto ringraziare in modo particolare tutti gli sponsor che si sono spesi in questi mesi per rendere l’appartamento il più confortevole e agevole possibile per i ragazzi.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente