La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 18 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Il giorno della resa dei conti: la verifica nella maggioranza Manassero

Si parte dal botta e risposta sulla Fondazione Crc tra Centro per Cuneo e Pd, ma tanti i capitoli sul tavolo

Cuneo

La Guida - Il giorno della resa dei conti: la verifica nella maggioranza Manassero

È oggi, venerdì 17 maggio, il giorno della resa dei conti e dei chiarimenti tra le forze che goverano con la sindaca Patrizia Manassero la Città di Cuneo. Per gli scaramantici la data non è proprio una bella scelta. Si tiene infatti alle 18 l’attesa verifica di maggioranza che è stata più volta richiesta e da più parti, a seconda dei momenti, a seguito della vicenda Fondazione Crc. Parteciperanno tutti referenti, capigruppo, assessori e consiglieri della maggioranza, mentre la minoranza starà protestando per i cedri di piazza Europa.
Le nomine nel consiglio di amministrazione della Fondazione targata Gola, hanno infatti venire allo scoperto nervi tesi tar le forze della maggioranza in particolare tra Centro per Cuneo e il Pd. Prima il gruppo civico ha abbandonato per protesta il consiglio comunale, interrompendo di fatto la seduta, pe chiedendo una verifica di maggioranza. Poi è toccato alla segreteria del Pd, non al gruppo consiliare, mandare un comunicato stampa che accusava il gruppo civico di rompere l’equilibrio della maggioranza e dunque chiedeva un chiarimento. A dire il vero in entrambe le situazioni i gruppi non sembravano così compatti: l’abbandono dell’aula consiliare di Centro per Cuneo era stato de consiglieri ma non uno della giunta si era mosso. E così il comunicato Pd, che molti degli eletti del parlamentino cuneese ignoravano, non era firmato dal gruppo ma solo dalla segreteria cittadina Erica Cosio.
Sul tavolo sicuramente la “fedeltà” al programma della sindaca Patrizia Manassero, la scelta sul continuare il mandato o meno, la valutazione sulla bontà o la fine del modello Cuneo che si regge sull’accordo tra liste civiche e Pd. Ma forse anche sulla convergenza su alcuni progetti che stanno facendo faticare questa amministrazione: da piazza Europa alla Tettoia Vinaj, dalla Montezemolo che tarda al discutibile parcheggio al Campidoglio, dal progetto viario intorno al nuovo ospedale a Confreria alla partita “persa” sulla Fondazione. E non possono mancare le elezioni regionali alle porte con un candidato della lista civica di Centro per Cuneo (la consigliera Maria Laura Risso) e gli uomini di Azione della lista (in primis il consigliere provinciale Vincezo Pellegrino), della maggioranza Manassero, che correranno per il centrodestra di Cirio.

 

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente