La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 23 giugno 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Stagionali della frutta, firmato in Prefettura il protocollo di accoglienza

Protocollo d'intesa tra Prefettura, Comuni, Regione, Provincia, associazioni di categoria, organizzazioni sindacali, per la gestione dell'accoglienza di lavoratori stagionali impiegati nel settore orto-frutticolo nel territorio cuneese

Cuneo

La Guida - Stagionali della frutta, firmato in Prefettura il protocollo di accoglienza

È stato sottoscritto nella mattina di oggi, venerdì 12 aprile, il protocollo d’intesa tra Prefettura, Comuni, Regione, Provincia, associazioni di categoria e organizzazioni sindacali per la gestione dell’accoglienza dei lavoratori stagionali impiegati nel settore orto frutticolo nel territorio cuneese.

Il modello avviato già negli scorsi anni, con la partecipazione di enti e realtà del territorio e la sottoscrizione di appositi protocolli, ha consentito di affrontare le molteplici esigenze connesse alla gestione del fenomeno attraverso l’elaborazione di una rete di accoglienza e di assistenza. Sulla scorta dell’esperienza degli ultimi anni il Prefetto ha promosso la sottoscrizione di un’analoga intesa anche per quest’anno, il cui rinnovo è stato auspicato anche dai sindaci dei Comuni interessati (Cuneo, Busca, Costigliole Saluzzo, Lagnasco, Manta, Saluzzo, Savigliano, Scarnafigi, Tarantasca, Verzuolo) che hanno rinnovato i progetti di accoglienza per l’allestimento di idonee soluzioni alloggiative.

Le attività di accompagnamento, accoglienza e informazione necessarie per una buona gestione dell’arrivo dei lavoratori stagionali sono inserite nel quadro delle azioni promosse dalla Regione Piemonte attraverso li progeto “Common ground – Azioni interregionali di contrasto allo sfruttamento lavorativo e di sostegno alle vittime” finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.

Il protocollo si avvale delle competenze e delle risorse umane e strumentali dei vari enti e associazioni firmatari con lo scopo di attuare un percorso virtuoso che possa essere di aiuto a supporto di quanto già effettuato dai vari attori e organismi per la gestione del lavoro stagionale di un importante distretto frutticolo quale quello cuneese e saluzzese.

In particolare, fermo restando il ruolo di coordinamento istituzionale della Prefettura, la Regione garantisce le attività di assistenza e integrazione sociale (accompagnamento socio-sanitario, accompagnamento psicosociale per vulnerabilità psicologiche/psichiatriche, accompagnamento socio-legale, orientamento e accompagnamento socio-lavorativo), informazione orientativa per favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro al fine di agevolare le assunzioni regolari dei lavoratori; accompagnamento per i servizi all’abitare, al lavoro e trasporto e  l’attivazione, in accordo con i Comuni coinvolti, delle accoglienze diffuse e sostegno finanziario finalizzato alla parziale copertura degli oneri di gestione delle stesse.

I Comuni individuano luoghi e strutture di accoglienza che siano disponibili e idonei rispetto alla funzione da assolvere secondo le valutazioni emerse a seguito di verifiche e sopralluoghi congiunti dagli organismi competenti e relativi pareri.

La Provincia si attiva per assicurare il collegamento fra i Comuni interessati ed il supporto alle iniziative di accoglienza.

L’Asl Cuneo 1 gestisce, in collaborazione con tutte le istituzioni interessate, gli aspetti sanitari relativi alla presenza dei lavoratori stagionali presso i Comuni del territorio di competenza, assicurando la predisposizione e l’attuazione delle misure di tipo sanitario correlate a prevenzione, contenimento e gestione dei rischi.

Le associazioni datoriali di categoria sensibilizzano i propri associati sul tema dello sfruttamento lavorativo e sull’approntamento di soluzioni di dimora temporanea di tipo diffuso presso i luoghi di lavoro nel rispetto della più ampia tutela del lavoratore. Le organizzazioni sindacali informano i lavoratori sui contratti e sul funzionamento del mercato del lavoro e promuovono i loro diritti, anche mettendo a disposizione appositi mediatori interculturali.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente