La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 21 giugno 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Manassero: “Su Fondazione evitiamo forzature e strappi per un confronto sulle linee programmatiche per tutta la provincia”

In merito al rinnovo della governance di Fondazione CRC una nota della Sindaca di Cuneo Patrizia Manassero

Cuneo

La Guida - Manassero: “Su Fondazione evitiamo forzature e strappi per un confronto sulle linee programmatiche per tutta la provincia”

Nel dibattito sulla corsa alla presidenza della Fondazione CrC interviene la sindaca di Cuneo Patrizia Manassero facendo probabilmente rifermento all’appello lanciato mercoledì pomeriggio da Federico Borgna . Manassero che come Comune capoluogo ha due designazioni (un uomo e una donna) nel consiglio generale della Fondazione e che aveva indicato in consiglio comunale che la sua maggioranza aveva individuato in Borgna un possibile “profilo giusto”, interviene sulla vicenda. Sembra dire, senza citarlo, che sia d’accordo con l’appello del suo predecessori soprattutto sui punti cruciali: autonomia, centro sudi, università, territorio.

Scrive la Manassero.

Nel percorso verso il rinnovo degli organi di governo di Fondazione Crc sono convinta ci si sia concentrati precipitosamente ed esclusivamente sui nomi, invece di partire dai contenuti e sviluppare una piattaforma che possa essere un contributo valoriale per il futuro quadriennio, basata essenzialmente su tre principi: autonomia della Fondazione, ascolto e collaborazione con il territorio e con tutti gli stakeholder, rafforzamento del ruolo del Centro Studi, come concordato nella riunione tra i sindaci dei comuni designanti organizzata dal presidente della Provincia Luca Robaldo.
Ritengo pertanto utile e necessario evitare forzature o, peggio, strappi e sviluppare un confronto sulle linee programmatiche e sugli obiettivi che Fondazione deve perseguire, estendendolo anche alle categorie economiche che hanno parimenti un ruolo determinante nell’individuazione della futura governance di Fondazione CRC.
I tempi verso la designazione sono stretti ma c’è ancora tutto lo spazio per dare corso ad un reale e sincero scambio di opinioni e ad una costruttiva discussione sul futuro della Fondazione prima del rinnovo del consiglio generale.
Per quanto mi riguarda, i temi che sento importanti per tutto il territorio e su cui sto lavorando perché si riesca a ragionare insieme sono:

  • l’autonomia, da tanti richiamata, ma che deve essere obiettivo scolpito nel programma della prossima governance
  • la collaborazione con le istituzioni del territorio e il lavoro di studio ed analisi che già il Centro Studi di Fondazione Crc sta facendo;
  • il tema strategico del futuro della presenza dell’Università, Unito in particolare, nel cuneese, dove siamo alla vigilia del rinnovo del patto locale che, come ho avuto modo di dire nel mio intervento all’apertura dell’anno accademico, ci vedrà come amministrazione presenti ed impegnati;
  • le sfide del cambiamento climatico e dell’intelligenza artificiale che richiedono una alleanza tra istituzioni ed imprese per sostenere le nostre comunità in questi cambiamenti epocali;
  • la sfida della salute e del benessere per minori, anziani, persone con disabilità e popolazione tutta, con una Fondazione alleata della sanità cuneese e molto attenta a questi temi.

Insomma, credo sia necessario alzare lo sguardo e investire sul futuro. Fermarsi alla giostra dei nomi, ai rapporti di forza, non è serio, non è opportuno e non è affatto utile alla comunità tutta.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente