La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 19 aprile 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Ex Policlinico, il Comune in attesa della firma del privato sulla convenzione

La nota dell'amministrazione comunale in merito alla situazione dell'edificio in corso Dante: “Il Comune è pronto dal gennaio 2022 a sottoscrivere la convenzione e rilasciare i permessi”. Il proprietario ha chiesto tempo

La Guida - Ex Policlinico, il Comune in attesa della firma del privato sulla convenzione

Cuneo – Dopo il presidio organizzato dai consiglieri dei gruppi di minoranza Indipendenti, Cuneo Mia e Cuneo per i Beni Comuni, l’amministrazione comunale replica con una nota stampa in cui ripercorre le ultime tappe del lungo iter relativo al recupero dell’edificio.

“Il Comune di Cuneo – si legge nella nota – è pronto da gennaio 2022 a sottoscrivere con la società proponente la convenzione di edilizia urbanistica, passo indispensabile per procedere a rilasciare i permessi necessari per la realizzazione dell’intervento sull’ex-Policlinico. La convenzione è stata preparata dopo un’attenta e scrupolosa analisi del piano di recupero proposto dalla società proponente, analisi che ha coinvolto anche la commissione locale del paesaggio, vista la complessità del piano di recupero e il contesto in cui è inserito l’immobile. Consapevoli dell’importanza dell’intervento per la riqualificazione dell’area, gli uffici competenti hanno agito con tempestività e attenzione, a seguito della presentazione del progetto da parte del proprietario dell’immobile, proprio per arrivare alla convenzione, che – una volta sottoscritta – dà il via all’iter autorizzativo per l’intervento.

Tuttavia, il proponente non ha ancora firmato la convenzione, ma nel giugno 2023 ha chiesto ulteriore tempo rispetto a quello indicato dall’Amministrazione. Diverse sono state le sollecitazioni che nei mesi scorsi sono state inviate e gli incontri fatti con i proprietari da parte dell’Amministrazione e degli uffici competenti. Allo stesso modo, si è agito con la medesima sollecitudine rispetto alle ben note situazioni di degrado attorno all’immobile.

È evidente che, dopo tutto il lavoro svolto e per la strategicità dell’intervento in questione, è nell’interesse dell’Ente che si concluda sotto tutti i punti di vista il procedimento avviato dalla società proponente. Gli sforzi incalzanti compiuti in questi mesi dall’Amministrazione e dagli Uffici competenti, con ripetute interlocuzioni con la Società in questione, vanno nel senso di poter giungere, senza ulteriori ritardi, alla stipula della convenzione e quindi al rilascio del permesso di costruire e contestuale avvio dei lavori. È consapevolezza condivisa che il recupero dello stabile sia cruciale per il quartiere, sul piano della sicurezza, dell’agibilità dei marciapiedi, così come sul piano funzionale ed estetico”.

Leggimi la notizia!
Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente