La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 16 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Consiglio regionale, manca il numero legale, salta la seduta

Questa matitna per ben due volte è mancato il numero legale e il presidente Allasia ha dovuto sconvocare la seduta

La Guida - Consiglio regionale, manca il numero legale, salta la seduta

Torino – Oggi, martedì 19 settembre, è saltata la seduta di Consiglio regionale a Palazzo Lascaris. Per ben due volte è mancato il numero legale. Alcuni consiglieri di maggioranza non si sono presentati e il presidente Allasia in evidente imbarazzo ha dovuto sconvocare la seduta: “Buon lavoro a quelli che lavoreranno…”, ha detto ironicamente in chiusura.

“La seduta del Consiglio regionale di oggi è stata sconvocata a causa della mancanza del numero legale. Il centrodestra, ancora una volta, ha dimostrato un profondo disinteresse per i lavori istituzionali e per i cittadini piemontesi che hanno assegnato ai Consiglieri il mandato a rappresentarli” dichiara il presidente del Gruppo Pd in Consiglio regionale Raffaele Gallo –  “Dov’è il centrodestra? Ha già iniziato la campagna elettorale e ha deciso di disertare l’Aula di Palazzo Lascaris? Un comportamento simile è vergognoso e denota una mancanza di rispetto per le Istituzioni da parte di Cirio e della sua maggioranza, una maggioranza ridotta a brandelli che non fa partire neanche i lavori!”.
“Una figuraccia imbarazzante per il Centrodestra, – dicono i consiglioer dei 5Stelle – un atto irresponsabile dei consiglieri di Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia che dimostrano di preoccuparsi più della campagna elettorale che dei problemi reali delle persone. Il Consiglio regionale è il luogo in cui discutiamo e portiamo a casa i provvedimenti che incidono sulla vita dei cittadini, disertare la seduta vuol dire comportarsi da fannulloni, mancando di rispetto alle forze politiche presenti in aula e soprattutto alle famiglie piemontesi”.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente