La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 19 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Se un Comune è già stato condannato per la musica alta fuori dai locali

Una sentenza della Cassazione ha già condannato un Comune bresciano al risarcimento dei danni causati dalla "movida molesta"

La Guida - Se un Comune è già stato condannato per la musica alta fuori dai locali

Cuneo – Un Comune è già stato condannato da un tribunale per non aver risolto la questione della musica alta e degli schiamazzi notturni nei centri cittadini: lo dice la sentenza della corte di Cassazione n. 14209 del 23 maggio 2023.

Riguardo all’affaire movida che in queste settimane sta mobilitando diversi cittadini cuneesi del centro storico – secondo loro disturbati dai locali che mettono la musica a volume troppo alto e rimangono aperti oltre l’orario di chiusura previsto – il Comune di Cuneo potrebbe andare incontro a responsabilità gravi.

Nella sentenza citata (che contrapponeva alcuni privati cittadini e un comune del bresciano) il giudice specificava in primo luogo che un privato può chiedere la condanna della pubblica amministrazione sia a risarcire i danni (patrimoniali e non patrimoniali) sia ad un “facere” ovvero ad agire concretamente per contrastare il disturbo pubblico.

In secondo luogo spiegava che il Comune non si poteva appellare all’inesistenza di una specifica “legge che imponga il controllo sull’utilizzo della strada al fine di evitare schiamazzi notturni”; al contrario è già suo potere e dovere intervenire, dato che i suoi provvedimenti devono ispirarsi al principio giuridico del neminem laedere (spiegato qui).

Sebbene in Italia siano in vigore le dinamiche di Civil law e non di Common law, questa sentenza può costituire un importante precedente.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente