La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 21 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Chiara Andreis presidente degli agriturismi Terranostra

Guiderà per cinque anni l'associazione provinciale che promuove e sostiene in seno a Coldiretti l'attività agrituristica

La Guida - Chiara Andreis presidente degli agriturismi Terranostra

Chiara Andreis è la nuova presidente di Terranostra Cuneo, l’associazione per l’agriturismo, l’ambiente e il territorio promossa da Coldiretti, aderente al circuito Agriturismi di Campagna Amica. L’ha eletta all’unanimità l’Assemblea provinciale di Terranostra che si è riunita a Fossano, aperta dalla Presidente regionale e Vicepresidente nazionale di Terranostra, Stefania Grandinetti, che ha avviato il confronto sulla realtà agrituristica del territorio e su come gli agriturismi Terranostra possano essere protagonisti di un’offerta turistica capace di coniugare ambiente, gastronomia ed autenticità.

Chiara Andreis, già vicepresidente di Terranostra Cuneo nell’ultimo quinquennio, è titolare dell’agriturismo “Cascina Sant’Eufemia” a Sinio, a cavallo tra le colline vocate alla vitivinicoltura e le terre dedite alla coltivazione del nocciolo. Con il marito Paolo produce vini DOC come Nebbiolo d’Alba, Barbera d’Alba e Dolcetto d’Alba e coltiva Nocciole Piemonte IGP. Grazie al corso di formazione promosso da Terranostra, Coldiretti e Campagna Amica, Chiara si è diplomata due anni fa “Maestro di ospitalità contadina” e in agriturismo propone attività ed esperienze che offrono ai visitatori spaccati autentici di vita agricola e li portano a scoprire da vicino le bellezze di Sinio e dintorni e le tradizioni locali.

“Ringrazio l’Assemblea – dichiara la neo Presidente Andreis – per la fiducia che mi ha accordato. Sono pronta a mettermi al lavoro con il Consiglio e a portare avanti l’impegno di Terranostra a far crescere un settore cruciale per la valorizzazione delle nostre terre. Sono convinta che la nostra forza stia nella rete fra aziende agrituristiche, nella condivisione di intenti e nel confronto con gli operatori turistici locali, da cui si genera valore con benefici per l’intero territorio”.

Ad affiancare nei prossimi cinque anni la neo Presidente ci sarà in veste di vicepresidente provinciale Roberto Vallauri dell’agriturismo “L’Agrifoglio” a Limone Piemonte. Oltre a loro fanno parte del Consiglio provinciale Terranostra eletto dall’Assemblea, in carica per il quinquennio 2023-2028: Gianfranco Marengodell’agriturismo “All’ombra del Castello” di Cigliè, Giovanni Battista Morano dell’agriturismo “Sarmore” a Salmour, Pierfranco Oberto dell’agriturismo “Il Gelso” a La Morra, Franca Pejrone dell’agriturismo “Antica Cascina Costa” a Pagno e Paolo Sappa dell’agriturismo “Ca’ del Duduro” di Garessio.

“I migliori auguri di buon lavoro alla neopresidente e all’intero Consiglio provinciale di Terranostra, che è chiamato a rappresentare, promuovere e sostenere le aziende agrituristiche che offrono occasioni uniche di scoperta del nostro territorio: non solo accoglienza e ristorazione di altissima qualità, ma anche servizi diversificati capaci di attirare escursionisti, sportivi, cultori delle antiche tradizioni, amanti della natura” dichiara il Presidente di Coldiretti Cuneo, Enrico Nada.

“È sempre più decisa la tendenza verso il turismo green e sostenibile – aggiunge il Direttore di Coldiretti Cuneo, Fabiano Porcu – che trova piena espressione negli agriturismi di Terranostra Campagna Amica, veri ambasciatori di cultura contadina e di un’ospitalità rurale più attiva che mai, custodi di terre ricche di biodiversità da raccontare, vivere e assaporare”.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente