La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 15 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Firmato l’accordo tra Provincia e Guardia di Finanza per monitorare i progetti finanziati dal Pnrr

Sono 580 i milioni di euro destinati alla Granda per progetti di sviluppo

La Guida - Firmato l’accordo tra Provincia e Guardia di Finanza per monitorare i progetti finanziati dal Pnrr

Cuneo – Il presidente della Provincia, Luca Robaldo, e il comandante provinciale della Guardia di Finanza hanno firmato giovedì 20 aprile a Cuneo il protocollo d’intesa tra le due istituzioni per il monitoraggio e la trasparenza dell’esecuzione dei progetti finanziati tramite Pnrr (Piano nazionale ripresa e resilienza). Come spiega l’Ufficio stampa della provincia in una nota, il documento prevede una collaborazione tra Guardia di Finanza e amministrazioni pubbliche su notizie e informazioni riguardo ai progetti.

Sono 580 i milioni di euro, suddivisi in centinaia di progetti di sviluppo suddivisi in molti settori, dall’edilizia scolastica alla viabilità, dall’ambiente al rischio idrogeologico, dal miglioramento dell’efficienza energetica alla realizzazione di nuove infrastrutture. Il protocollo d’intesa prevede un periodico flusso di informazioni sui vari interventi con l’obiettivo di lavorare in totale trasparenza e legalità.

Le Fiamme Gialle vigileranno sul rispetto delle procedure e dei tempi al contrasto di condotte illecite, con un’attività deterrente nei confronti di eventuali comportamenti illeciti, comprese infiltrazioni della criminalità organizzata. L’accordo permetterà di mettere insieme sia le esigenze della Guardia di Finanza di carattere ispettivo-preventivo, sia quella della Provincia di rafforzare le azioni a tutela della legalità. L’attività fatta insieme darà in tal modo maggiori risultati.

Quella di Cuneo è una tra le prime Province d’Italia ad aver sottoscritto questo accordo con la Guardia di Finanza anche grazie alla collaborazione fornita da Upi (Unione Province d’Italia).

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente